Rifiuti abbandonati sulla strada panoramica dell’abbazia: la rabbia del sindaco di Fossacesia

FOSSACESIA. «La strada provinciale che dall’abbazia di San Giovanni in Venere porta al mare è in condizioni pietose per la quantità di spazzatura presente»: è la denuncia del sindaco Enrico Di Giuseppantonio il giorno dopo la terza giornata di Puliamo Fossacesia, iniziativa promossa dal gruppo facebook Striscia Fossacesia in collaborazione con l’amministrazione ed Ecolan. «È vergognoso ciò che abbiamo trovato e lo è ancora di più per il fatto che tutta la spazzatura era collocata lungo la strada provinciale panoramica che porta al mare», sottolinea il primo cittadino, «che invece dovrebbe essere custodita e preservata al pari dello splendido monumento benedettino».

Per la terza giornata di Puliamo Fossacesia i volontari infatti hanno individuato come zona da pulire tutto il Viale di San Giovanni in Venere, l’intera area monumentale dell’abbazia, compreso il belvedere e la strada provinciale panoramica, dove appunto sono stati trovati mucchi di vetri, sedie rotte, gomme delle macchine, cerchioni, barattoli di vernice ed ogni altro genere di rifiuto indifferenziato, di cui molti ingombranti, per un totale di circa cinque quintali di spazzatura.

L’amministrazione da tempo ha denunciato il diffondersi di questo fenomeno sul territorio, scrivendo addirittura al prefetto affinché venga convocata una riunione per prendere provvedimenti urgenti. «È fondamentale assumere decisioni per contrastare questo fenomeno», prosegue Raffaele Di Nardo, assessore all’Ambiente, «poiché incide notevolmente sulle casse comunali e di conseguenza sulle tasche dei cittadini, oltre che sul decoro del territorio. Siamo sempre lì: parliamo di turismo e valorizzazione e poi ci troviamo di fronte a situazioni».

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca