Stop all’inceneritore in Val di Sangro, soddisfazione del comune di anciano

LANCIANO. «Finalmente è stato archiviato il progetto per la realizzazione di un inceneritore in Val di Sangro, in località Brecciaio-Colle Campitelli»: il sindaco Mario e l’assessore all’Ambiente Davide Caporale accolgono con grande soddisfazione l’archiviazione di un «progetto che da subito ha trovato la nostra netta e ferma opposizione, espressa e manifestata a più riprese e in più occasioni al fianco dei sindaci del territorio, in particolare Raffaele Verratti di Sant’Eusanio del Sangro e Gabriele D’Angelo di Castel Frentano.

«La bellissima manifestazione del 10 aprile 2016 nella “capitale d’Abruzzo per la difesa dell’ambiente” e la miriade di iniziative che le associazioni hanno promosso con il comitato no inceneritore hanno dato i loro frutti», sottolineano sindaco e assessore, «un grazie va anche all’assessore regionale Mario Mazzocca per aver tempestivamente richiesto agli uffici regionali l’archiviazione della pratica».

«La battaglia vinta, la più bella dopo quella contro le trivellazioni nel mare Adriatico, non consentirà di abbassare la guardia, per nessuna ragione», concludono Pupillo e Caporale, «abbiamo visto come sull’elettrodotto, nonostante la nostra ferma opposizione unita a quella dei cittadini, nulla abbiamo potuto per fermare la realizzazione dell’opera: è necessaria in questo senso una continua opera di informazione per costituire una massa critica in grado di influenzare i decisori del Governo».

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca