Mazzocca presenta a Lanciano il nuovo piano regionale dei rifiuti: “EcoLan, esempio da seguire”

comune ecolan 2LANCIANO. Non ci saranno nuove discariche in Abruzzo e nemmeno saranno realizzati inceneritori. E’ quanto ha riferito l’assessore regionale all’ambiente, Mario Mazzocca questa mattina in aula di consiglio a Lanciano dove è intervenuto per presentare le principali novità del Piano regionale di gestione dei rifiuti che è stato approvato nei giorni scorsi e che arriva dopo oltre 10 anni dall’entrata in vigore del precedente.

Mazzocca ha scelto Lanciano per la presentazione della programmazione regionale grazie alla presenza di EcoLan, società partecipata da 53 comuni soci, considerata un esempio virtuoso in regione. “Proprio come fa EcoLan – ha spiegato il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale – questo esecutivo vuole perseguire la strada del rispetto dell’ambiente e della produttività. Il rifiuto deve essere considerato una risorsa per i cittadini”.

Il nuovo piano prevede lo stanziamento di 30milioni di euro per la realizzazione di oltre 200 impianti territoriali per la gestione e smaltimento dei rifiuti, in ottica del raggiungimento dell’autosufficienza gestionale da parte dei territori comunali. Non ci saranno in regione nuove discarica. “Quelle che abbiamo – ha sottolineato Mazzocca – sono sotto utilizzate. Inoltre i rifiuti che arrivano in discarica sono trattati e grazie alla differenziata i quantitativi diminuiscono”. No anche alla realizzazione di termovalorizzatori. “Andremo allo scontro con il Governo – ha anticipato l’assessore – che ha previsto un impianto di questo tipo per l’Abruzzo. Ma già i  passato abbiamo dimostrato che questa regione non ha bisogno di questi impianti sia per conformazione geo morfologica e micro climatica, sia per il fatto che siamo molto al di sotto delle 120mila tonnellate di rifiuti annue necessarie al funzionamento 24 ore su 24 di un termovalorizzatore. Il mondo sta mettendo in dismissione questi impianti: è un concetto anacronistico di gestione dei rifiuti”.

Altro obiettivo contenuto nel piano è il raggiungimento del 70% entro il 2020 della percentuale della differenziata in regione. “Siamo attualmente al 55-56% – ha precisato Mazzocca – ma si può e si deve fare di più”.

(Visited 427 times, 1 visits today)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca