L’Udc aderisce alla manifestazione contro gli impianti per rifiuti pericolosi in Val di Sangro

LANCIANO. “L’Udc abruzzese aderisce alla manifestazione organizzata per il prossimo 19 maggio dal comitato dei sindaci e dalle associazioni ambientaliste contro gli impianti di trattamento di rifiuti pericolosi progettati nel territorio di Atessa”: lo annunciano il segretario regionale del partito e sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e il segretario provinciale Andrea Buracchio.

“Come abbiamo fatto in passato, anche in questa occasione l’Udc sarà a fianco di chi difende l’ambiente, e soprattutto una zona dell’Abruzzo che da tempo ha deciso di impegnarsi per lo sviluppo turistico”, sottolineano Di Giuseppantonio e Buracchio, “per noi gli impianti di trattamento di rifiuti pericolosi che si vorrebbero realizzare in località di Piazzano e Saletti di Atessa non sono assolutamente compatibili con un territorio che è riuscito a trovare un faticoso equilibrio tra industria e ambiente circostante”.

“Questi impianti”, aggiungono i due esponenti dell’Udc, “metterebbero in difficoltà la salute del fiume Sangro, fondamentale non solo per l’agricoltura che caratterizza la Val di Sangro ma anche per la qualità delle acque che bagnano la Costa, che rappresenta una ricchezza per tutta la nostra regione. Soprattutto sarebbero un problema serio per i cittadini”.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca