Ciclovia sul tracciato Sangritana, D’Alessandro (Pd): “Idea che si sposa con quella di un filobus”

tracciatoLANCIANO. Ciclabile sull’ex tracciato Sangritana? Sì, ma con il filobus. Si inserisce anche il deputato Pd, ed ex consigliere regionale con delega ai trasporti, Camillo D’Alessandro, nel dibattito sulla realizzazione di una ciclovia sui binari della Sangritana che attraversano il territorio comunale di Lanciano invece che prevedere dei convogli per una sorta di tram-treno così come era stato deciso inizialmente. La virata sulla ciclovia è stata esternata nei giorni scorsi dallo stesso sindaco di Lanciano e presidente della Provincia, Mario Pupillo che, nell’ottica della imminente realizzazione della Via Verde della Costa dei trabocchi, giudica migliore un’opera destinata alla mobilità sostenibile rispetto ad un tram o metropolitana di superficie. “Innanzitutto – afferma D’Alessandro –  ricordo, così come avevo già detto in passato, che sul tracciato sono disponibili tre milioni di euro per la riattivazione del binario per l’ipotesi progettuale del tram-treno”. “Come ho scritto anche in una recente pubblicazione – riprende D’Alessandro, autore del libro Ferrovia dei due Mari – è stato valutata anche una evoluzione progettuale che prevede l’uso non più del tram, ma del filobus, soluzione flessibile che consentirebbe facilmente al mezzo pubblico di raggiungere aree non servite dal binario, come ad esempio il quartiere Santa Rita”.

“A mio giudizio – commenta il deputato abruzzese – la proposta della ciclovia è assolutamente compatibile  con la proposta progettuale del filobus . Innanzitutto perché si crea una strada dedicata a passeggio esclusivo sul binario e poi perchè, con minime opere di messa in sicurezza, può essere distinto il passaggio del filobus da quello ciclo pedonale. Chiaramente – conclude D’Alessandro – dovrà decidere la città. Personalmente non  rinuncerei  alla soluzione di trasporto pubblico locale sul tracciato perché è una scelta che consente di abbattere le emissioni in atmosfera e le polveri sottili respirate e che velocizza il trasporto pubblico locale. Se ci aggiungiamo anche la pista ciclabile abbiamo realizzato una straordinaria integrazione di mobilità che a San Vito si ricollega alla Via Verde, mentre a Castelfrentano (Crocetta) è in progettazione la pista ciclabile Via del Vino verso Orsogna e fino ad Ortona. A breve terremo a Lanciano un convegno anche con esperti del settore per discutere, approfondire e definire la rivoluzione della mobilità, con Lanciano città Hub del nuovo sistema”.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca