Il Cristo degli abissi torna a Vallevò il 10 luglio

CRISTOROCCA SAN GIOVANNI. Sarà restituito alla comunità e ai fondali di Vallevò il prossimo 10 luglio il Cristo degli abissi, la statua in bronzo scolpita dall’artista frentano Vito Pancella e rubata un mese fa per poi essere ritrovata incagliata negli scogli di San Vito nei giorni scorsi. Il furto aveva scosso l’intera Costa dei trabocchi e in tanti si erano offerti per raccogliere fondi per riprodurre la statua che era stata commissionata al compianto scultore lancianese nel 1994 in segno di protezione dei pescatori e degli operatori del mare dall’associazione Orsa Minore Sub di Lanciano che si propose come ente capofila di un prestigioso e complesso progetto di posa in opera subacquea.

Il ritrovamento della statua, del tutto fortuito, da parte del sub amatoriale Luigi Morgione, ha allo stesso tempo elettrizzato gli abitanti di Rocca San Giovanni e l’intera Costa dei trabocchi. Il sindaco di Rocca, Gianni Di Rito, ha perfino pensato di insignire Morgione della cittadinanza onoraria del borgo frentano. Attualmente la statua è custodita dai carabinieri di Ortona che hanno effettuato i dovuti accertamenti e che hanno provveduto a catalogarla come bene di interesse storico-artistico in modo da preservarne il valore. E si pensa anche ad un nuovo sistema di ancoraggio per proteggere l’opera da ladri e vandali. Secondo le prime impressioni delle forze dell’ordine si sarebbe trattato infatti di un furto finito male a causa dell’enorme clamore che ha provocato la vicenda e poichè la statua, alta 73 centimetri e pesante 15 chili, è stata sbullonata dal basamento e staccata con l’aiuto di più persone. Se fosse stata la forza del mare a disancorare l’opera le correnti l’avrebbero trascinata più a sud, verso Vasto, e non verso San Vito. Qualche balordo deve aver invece puntato il manufatto per il suo valore oppure per semplice sfregio ma si è probabilmente reso conto di non poter piazzare da nessuna parte la vendita della statua e di non poterla mantenere a rischio di essere scoperto.

La statua sarà restituita al mare martedì prossimo con una piccola cerimonia che vedrà coinvolti tutti i protagonisti di questa singolare storia.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca