I ragazzi di Uallò Uallà per gli amici a quattro zampe del Canile comunale

uallo2LANCIANO. Nonostante le difficoltà di spostamento, il ghiaccio e il maltempo c’è spazio anche per la solidarietà in queste giornate di emergenza maltempo. Questa mattina i ragazzi del centro sociale Uallò Uallà hanno raggiunto i volontari e le volontarie del Canile Di Lanciano per dare un aiuto concreto ai cani ospiti del centro.

uallo3“Al nostro arrivo – raccontano i volontari – abbiamo constatato che la situazione interna alla struttura era tranquilla, grazie al lavoro di chi tutti i giorni si prende cura con amore e disinteresse dei numerosi cani che vivono al suo interno. Pale alla mano ci siamo concentrati tutti assieme sul liberare dalla neve i passaggi, i gabbiotti e ed il ripido ingresso dalla neve, per permettere maggiore libertà di movimento a persone ed animali. I problemi non sono dunque all’interno del canile (nonostante i tanti cm di neve), ma all’esterno e sono sempre i soliti. La strada d’accesso è già di per se poco percorribile (da non permettere ai mezzi di Ecolan di raggiungere quotidianamente il posto) e alle spalle del canile c’è un dirupo a rischio frana che con la neve mette ancora più paura. E non manca l’assenza quasi totale di rete telefonica. Ci auguriamo che con la prossima apertura del canile sanitario della Asl questi problemi vengano finalmente risolti una volta per tutte da chi di dovere, per rendere più tranquilla ed agiata la situazione sotto Villa Martelli”.

uallo5“A fine giornata – raccontano i ragazzi di Uallò Uallà –  eravamo davvero provati, ma siamo tornati a casa con il cuore colmo di gioia per l’aiuto dato al Canile ed ai suoi volontari, che sono i primi da ringraziare per la cura e l’amore che danno ai nostri amici a 4 zampe. Durante il viaggio sia d’andata che di ritorno, ci siamo potuti fare anche un’idea sulla situazione della nostra città. Nonostante lo sforzo di volontari e mezzi spazzaneve e spargi sale – la viabilità non è compromessa – Lanciano si trova comunque in ginocchio, con zone senza luce, o senz’acqua calda, oppure isolate. Un’organizzazione migliore degli interventi avrebbe potuto diminuire i disagi, ma la neve è tantissima e le temperature sono sotto lo zero, non solo da noi, in tutto Abruzzo ed in gran parte d’Italia. Le nevicate non accennano a fermarsi per il momento, non ci resta che stringere i denti ancora un po e stringerci assieme in attesa di climi più miti”. uallo6

uallo

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca