Honeywell, il Comune di Fossacesia chiede l’intervento del Governo

FOSSACESIA. Il consiglio comunale ha approvato un documento che chiede l’intervento urgente del Governo per il caso Honeywell: «La questione è nazionale per l’impatto sociale ed economico su tutto il territorio regionale», dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio. Nel corso dell’assemblea civica è stato approvato all’unanimità il documento a sostegno della questione Honeywell, fabbrica dove sono previsti licenziamenti di 420 dipendenti a causa di un trasferimento dell’azienda all’estero.

Fossacesia esprime così solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie, e invita a intervenire il presidente del consiglio dei ministri, il ministro per lo Sviluppo economico e il presidente della Regione Abruzzo. La Honywell produce turbocompressori per automobili e veicoli commerciali di molti marchi, e i dipendenti hanno raggiunto un elevato livello di professionalità: l’azienda della Val di Sangro è una delle più importanti nell’indotto della Sevel. Da quanto si apprende dai sindacati l’azienda, pur avendo sino ad oggi adottato ogni ammortizzatore sociale, ha deciso comunque di trasferirsi all’estero, con il licenziamento di tutti i 420 dipendenti, oltre ad un’ottantina dell’indotto.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca