La minoranza: “Amministrazione Pupillo incapace di dialogo e programmazione”

MINORANZA2LANCIANO. Un’amministrazione “arrogante, incapace di concertare, pianificare e programmare”. E’ il quadro dell’esecutivo Pupillo descritto dall’opposizione che nei giorni scorsi ha inviato una nota a firma di tutti i consiglieri: Gabriele Di Bucchianico (Lanciano al centro), Tonia Paolucci (Libertà in azione), Graziella Di Campli (Forza Italia), Paolo Bomba (Nuova Lanciano), Errico D’Amico (Lanciano Popolare- Udc), Angelo Palmieri (Nuova Lanciano), Antonio Di Naccio (Libertà in azione), Roberto Gargarella (Udc), Riccardo Di Nola (Libertà in azione).

L’opposizione fa il punto sulle polemiche degli ultimi giorni, riguardanti la gestione del calendario degli eventi natalizi e l’allestimento del contestatissimo Lignum Verba, l’albero di bancali in piazza Plebiscito, il mancato voto in aula del Piano sociale e l’istituzione di un indirizzo musicale in una scuola superiore cittadina.

“Rileviamo la grande difficoltà in cui si trovano il sindaco e la sua giunta – si legge nella nota – E’ evidente che non si forniscano risposte a quanto evidenziato nella conferenza stampa della minoranza di sabato 16 Dicembre, riferita alla manifestazione di interesse per la realizzazione di un Albero di Natale Ecosostenibile in Piazza Plebiscito e sull’istituzione di un Liceo Musicale a Lanciano. Pur di non dare risposte, hanno sminuito l’importanza dell’installazione che loro stessi chiamano opera artistica. Abbiamo appreso però che il sindaco ha dichiarato semplicemente che “l’albero non si tocca”, omettendo di dare ulteriori spiegazioni. Tutto ciò evidenzia la scarsa consapevolezza della realtà”.

Contestata anche la poca trasparenza dell’amministrazione: “Nessuna risposta sulla questione Liceo Musicale ed in particolare sull’inopportunità politica della posizione dell’Assessore Orecchioni. Ci lascia inoltre sconcertati l’accusa di non aver mai fatto proposte. Si omette di ricordare che dai banchi della minoranza si è chiesto a gran voce di discutere su svariati temi importanti: messa in sicurezza sismica delle scuole; sicurezza dei cittadini; ztl; pista ciclabile di Via del Mare ed evidenti connesse criticità; progetto della nuova pista ciclabile di Viale Cappuccini; errori sulla Tari 2017 (rilevati poi dalla stessa maggioranza), con confronti troppo spesso negati. Come da ultimo sul Piano Sociale”. “Abbiamo letto con stupore le esternazioni riguardo la posizione assunta da noi in sede di approvazione del Piano sociale – prosegue l’intero gruppo di opposizione – già motivata in maniera chiara ed esaustiva durante il Consiglio Comunale e con una nota stampa. E’ strumentale far passare il nostro no come un voto contrario ai disabili e alle persone fragili. Cogliamo l’occasione per rimarcare, invece, un chiaro e deciso no soltanto all’arroganza di una maggioranza incapace di concertare, pianificare e programmare”.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca