Ztl, al Borgo i commercianti inscenano il funerale di Corso Roma

cartelloLANCIANO. Singolare protesta dei commercianti di corso Roma che, a partire da domani, esporranno sulle vetrine un manifesto funebre a cui seguirà un vero e proprio funerale. “Dopo una lunga e penosa agonia dovuta alla terribile ztl è venuta a mancare Corso Roma. Ne danno il triste annuncio i commercianti tutti. I funerali si svolgeranno il 29 dicembre alle 18. Non fiori ma opere di ripensamento”. L’iniziativa arriva al culmine di una serie di proteste da parte dei commercianti della storica via del quartiere Borgo che mal tollerano il provvedimento di limitazione del traffico (chiusura al transito dei non autorizzati dal lunedì al sabato da mezzanotte alle sette del mattino, dalle 14 alle 16 e dalle 20 alle 24; la domenica chiusura totale 0-24) che avrebbe comportato la chiusura o mancati incassi per gran parte delle attività presenti. “A causa delle numerose e salatissime multe, con tanto di rimozioni – protestano gli esercenti – la gente non passa più su corso Roma, addirittura anche i fornitori hanno paura, causando a noi commercianti ulteriori disagi rispetto a quelli già patiti in questi mesi”.

Una ulteriore critica è rivolta all’amministrazione per la mancata installazione dei pannelli luminosi che avvisano dell’apertura e chiusura al transito delle auto. A causa di problemi di natura burocratica l’installazione dei pannelli è in ritardo rispetto al previsto. Ad aiutare gli automobilisti ci sono solo i cartelli verticali le cui scritte, tuttavia, sono giudicate troppo piccole per una immediata informazione sul transito.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca