Il neo deputato D’Alessandro (Pd): “Da Roma vicino al territorio”

camilloLANCIANO. Lavoro e cura del territorio. Sono le istanze abruzzesi che il neo deputato Camillo D’Alessandro eletto alla Camera nelle fila del Partito Democratico nel collegio Abruzzo 1, porterà a Palazzo. “Frane, smottamenti, dissesto delle strade – interviene D’Alessandro – sono tutti problemi di cui ho parlato in campagna elettorale e di cui ho promesso di farmi carico: proporrò un piano straordinario di manutenzione del territorio e speriamo che il nuovo Governo li approvi. La priorità poi resta il lavoro con le crisi aziendali e la vertenza delle vertenze rappresentata dalla Honeywell. Da Roma con il ministro Calenda che ha già interessato anche l’Europa su questa delocalizzazione anomala e sul ruolo della Slovacchia, manterremo la pressione e l’interesse su questa vicenda”.

D’Alessandro ha inoltre annunciato l’apertura di un ufficio proprio a Lanciano (ce ne sarà un altro a Ortona), nel grattacielo di corso Trento e Trieste: “Mi sento lancianese di adozione – specifica – conosco bene questo territorio e l’ho scelto perchè è al centro di una zona di ampio interesse economico, sociale, infrastrutturale. L’ufficio sarà sempre operativo e ci sarà sempre qualcuno a cui sottoporre istanze, consigli, tematiche da trattare”.

Quanto al risultato elettorale che ha evidenziato il crollo del Pd in quasi tutto il territorio regionale D’Alessandro è chiaro: “Prendo atto della sconfitta, perchè di sconfitta si tratta. Ma quando finirà il vento della lontananza, dato che hanno vinto candidati lontani del territorio e sconosciuti alla gente, ci saremo noi, con la politica dell’appartenenza e della vicinanza. E’ mancato forse l’elemento sentimentale, il contatto con la gente, cosa che cercheremo di riattivare”.

Il neo deputato ha annunciato che si dimetterà dal ruolo di consigliere regionale. Al suo posto sale all’Emiciclo l’ex sindaco di Gessopalena e commissario dell’Ater, Antonio Innaurato.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca