Central Park, via libera ai fondi regionali: soddisfazione della maggioranza

LANCIANO. «Massima soddisfazione personale e politica per la concessione del finanziamento da un milione di euro che la Regione ha ratificato per il Central Park Pino Valente»: il coordinatore di Progetto Lanciano, Daniele Pagano, così commenta la ratifica del finanziamento, avvenuto in presenza del sindaco Mario Pupillo e del vicesindaco Giacinto Verna, per la realizzazione dell’opera che ha visto impegnato in prima linea il compianto fondatore del movimento Pino Valente.

«Progetto Lanciano è stato attento protagonista di questa vicenda, non per ultimo l’intervento del capogruppo Arturo Di Corinto in consiglio comunale proprio sulla riappropriazione dell’aerea oggetto dell’opera», continua Pagano, «a sindaco e vicesindaco che seguono questa vicenda va tutto l’apprezzamento di Progetto Lanciano, della famiglia di Pino e degli amici e simpatizzanti di sempre».

«È ora di un nuovo “corso” per questa città», aggiunge Pagano, «anni fa, in un comizio in piazza, Pino esordì dicendo che la politica lancianese in 15 anni ha sempre deciso di non decidere, e il simbolo di quell’epoca era la transenna di corso Trento e Trieste: oggi possiamo affermare che la politica del fare che ha sempre contraddistinto Valente, la sua programmazione e la voglia di lavorare per la città, trova la giusta continuità negli interpreti che oggi rappresentano nelle istituzioni e tra la gente Progetto Lanciano».

«Nella seduta del 29 marzo il consiglio comunale ha approvato una delibera che riconsegna alla città l’area di Villa delle Rose dopo un copioso contenzioso che si è concluso favorevolmente per l’amministrazione», spiega Elisabetta Merlino, consigliera del Partito democratico, «il provvedimento adottato rappresenta un presupposto fondamentale per portare avanti il progetto di riqualificazione che prevede un investimento di oltre 1 milione di euro, con un iter già avviato tra Regione e Comune».

«La riqualificazione è al centro di un ampia rivisitazione estetica della zona con la ristrutturazione prevista anche della vecchia stazione della Sangritana ad opera della Tua», dice ancora la Merlino, «l’area è già stata interessata da 300mila euro di lavori per il rifacimento delle gradinate, e con i lavori di corso Trento e Trieste, via dei Frentani, Borgo, e con il finanziamento per il secondo lotto delle Ripe previsto nel Bilancio 2018 con ascensore, è parte di un progetto più ampio che mira a riqualificare tutto il centro cittadino, al fine di renderlo più fruibile, più decoroso e più accogliente»

(Visited 540 times, 1 visits today)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Unibasket Lanciano non si Ferma

Unibasket Lanciano non si Ferma

L’Unibasket non si ferma: sul neutro di Pescara (problemi strutturali dell’ultim’ora hanno reso inagibile il Palazzetto dello Sport…

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca