Una Carovana lungo l’ex tracciato ferroviario.

Un'iniziativa del Laboratorio Sociale Largo Tappia

Una “Carovana lungo l’ex tracciato ferroviario è l’iniziativa concepita come un’azione di sensibilizzazione e riappropriazione dimostrativa per Domenica 12 novembre da parte del Laboratorio Sociale Largo Tappia di Lanciano. La partenza è fissata al mattino per le ore 9.30 da Castel Frentano/Fonte Barile per arrivare a Lanciano/Vecchia Stazione.

Un invito a partecipare per riconoscere e rivendicare un bene comune, costituito dall’ex tracciato ferroviario in disuso/abbandono della Ferrovia Adriatico Sangritana (FAS).

La Carovana si snoderà lungo il tracciato ferroviario in disuso, impiegando mezzi di ogni genere: si muoverà soprattutto a piedi, ma è previsto anche l’impiego di cavalli e bici MTB (quest’ultimo consigliato solo a ciclisti esperti e attrezzati).

“L’ex tracciato FAS possiede una valenza strategica per le nostre comunità, sottolinea l’associazione, approdare al suo riuso è cruciale per ridisegnare in maniera sostenibile e funzionale alle reali esigenze sociali e di sviluppo la mobilità nel territorio frentano.

Lo scopo che ci poniamo è quello di aprire un dibattito pubblico sul destino dell’ex tracciato, in modo da spingere FAS ad adottare una prassi moderna, democratica e trasparente rispetto alla pianificazione del futuro del tracciato stesso, che veda la partecipazione ed il coinvolgimento delle comunità nel processo decisionale che lo interessa.

Allo stesso tempo, intendiamo sollecitare la Regione Abruzzo ad assumere la propria responsabilità (specie in termini finanziari) rispetto alla tratta, la cui proprietà è pubblica.

Nel medio termine ci poniamo, poi, l’obiettivo di avviare la creazione di una rete di singoli cittadine/i, gruppi informali, associazioni, operatori di settore e soggetti istituzionali locali finalizzata alla progettazione, al finanziamento, all’implementazione e alla autogestione di un’infrastruttura viaria a fruizione multi-modale (a piedi, in bici, a cavallo), sostenibile e corredata di servizi.

Una strada della terra che si raccordi alla via verde dei trabocchi sulla costa e che funga da connettore tra le comunità del territorio e da catalizzatore e vettore delle iniziative finalizzate allo sviluppo dello stesso – secondo una vocazione rurale e turistica, alternativa all’applicazione del solo paradigma industriale (ormai entrato, per altro, in una fase di crisi strutturale) nella media e bassa valle del Sangro.”

info – largotappia@gmail.com

 

 

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca