Lanciano. Sociale, domande entro 18 luglio per accedere al servizio socio-educativo centro diurno disabili

L’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Lanciano ha pubblicato l’avviso per la raccolta delle richieste dei cittadini con disabilità per la fruizione del servizio socio-educativo del Centro Diurno Disabili. La domanda deve essere presentata all’Ufficio Segretariato Sociale del Comune di Lanciano entro mercoledì 18 luglio 2018. Il servizio è rivolto alle persone che necessitano di socializzazione e, in particolare, ai cittadini con disabilità con limitata autonomia nella gestione del proprio tempo e che gravano completamente sulla famiglia o su un singolo parente e che siano in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel Comune di Lanciano; condizione di disabilità di cui alla L.n.104/92, con priorità agli utenti con handicap in situazione di gravità ex art.3 c.3 medesima legge; di età compresa tra i 4 e i 60 anni alla data di presentazione delle domande. Il limite dei 60 anni di età può essere superato in particolari situazioni di bisogno valutate dal Servizio Sociale comunale. Il servizio socio-educativo Centro diurno disabili è rivolto a un numero di cittadini non superiore a 30 ed è assicurato mediate l’utilizzo del voucher sociale per un massimo di 4 ore al giorno. Il Centro prevede forme di coinvolgimento e partecipazione degli utenti dal lunedì al venerdì, con orario garantito di funzionamento giornaliero di almeno 7 ore nella fascia oraria tra le 8 e le 19, non prefissato e rigido ma comunque articolato in base alle attività previste nei singoli progetti educativi e può interessare gli orari serali in occasioni di particolari iniziative.

L’avviso pubblico è disponibile all’indirizzo www.bit.ly/Avviso_Pubblico_CentroDiurnoDisabili. Alla domanda deve essere allegata la documentazione necessaria, come indicato nel modello di domanda disponibile online all’indirizzo www.bit.ly/Domanda_CentroDiurnoDisabili e in formato cartaceo nell’ufficio del Segretariato Sociale di via dei Frentani 27. Qualora le domande dovessero essere superiori a 30, verrà predisposta una graduatoria di durata pari al periodo annuale di sperimentazione dell’erogazione del servizio tramite i soggetti accreditati all’Albo unico d’Ambito sociale. Avranno priorità di inserimento i cittadini nel cui nucleo familiare siano presenti particolari e urgenti problemi di ordine socio-sanitario che saranno valutati secondo i criteri di priorità indicati nell’avviso pubblico. Gli utenti hanno l’obbligo di compartecipare al costo delle prestazioni del servizio secondo il proprio indicatore ISEE, se superiore alla soglia minima prevista di 8000 euro.

 

“Il servizio socio-educativo di Centro Diurno Disabili quest’anno potrà giovarsi di una novità fondamentale, quella della libera scelta da parte dell’utente di quale tra le realtà e le strutture che si accrediteranno all’Albo sia quella più adeguata alle proprie esigenze. È una novità importante che siamo sicuri gioverà al cittadino e alla comunità tutta. Da parte degli operatori, i cui requisiti per l’accreditamento saranno verificati da apposita commissione costituita dal settore Servizi alla Persona, ci aspettiamo un miglioramento del livello della qualità del servizio proprio perché sarà ampliato il raggio delle proposte e dei servizi a beneficio dell’utenza”, dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Dora Bendotti.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca