Progetto Lanciano sulle nomine Agir

Progetto Lanciano è vivo e andrà avanti con più forza e determinazione di prima a difesa della città di Lanciano e di tutto il suo splendido comprensorio”, esordisce così Daniele Pagano coordinatore cittadino di PROGETTO LANCIANO.

“In questi giorni siamo stati chiamati in ballo da alcune forze politiche locali, sulla questione Agir. Innanzitutto, rispondo dicendo che sono orgoglioso se sulla difesa ambientale hanno come punto di riferimento PROGETTO LANCIANO. Vuol dire che negli anni abbiamo dimostrato che PL e DIFESA AMBIENTALE sono un binomio inscindibile. La nostra stella polare, in tema di ambiente e in tutte le nostre iniziative, è e sarà la salvaguardia e la salute dei lancianesi e degli abruzzesi. Politicamente, è innegabile che per le nuove nomine Agir è stata fatta un’operazione quanto meno poco chiara. Non sappiamo cosa effettivamente sia successo e quale logica sia stata seguita. Certamente ci sarebbe piaciuto un rappresentante di Lanciano nella “cabina di regia” del “CDA” dell’Agir, e questa assenza crea qualche imbarazzo”.
“A chi dice che si tratta di un inciucio tra centro destra e centro sinistra”, prosegue Pagano, ”rispondiamo che non possiamo confermare ma neanche smentire, ma fedeli e coerenti alla guida avuta negli ultimi 10 anni  PL sarà attento e vigile e approfondirà la questione. E’ ovvio che se di inciucio trattasi sarebbe una cosa gravissima e Progetto Lanciano, essendo vera forza civica con esperienza e competenza maturata in sette anni di amministrazione  nella città, ha la necessaria forza per contrastare politicamente certe scelte con tutti quelli che vorranno esserci”.
“La nostra mission in materia ambientale”, conclude Pagano, “trova nella partecipazione all’assemblea dei sindaci frentani convocata dal Sindaco Di Rito e che si è tenuta qualche giorno fa a Rocca San Giovanni, la naturale collocazione, in difesa del territorio tutto. Il movimento è stato presente con tutti i suoi Consiglieri comunali, con a capo il vice sindaco Giacinto Verna, per chiedere la bonifica e la messa in sicurezza della discarica di amianto esistente e rivendicare la improcedibilità su di un nuovo progetto di smaltimento di Eternit nel comprensorio. Lo stesso Verna sarà garante per PL di verificare la volontà della Regione che si è espressa per bocca del Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale con funzioni all’Ambiente e all’Ecologia Dott. Mario Mazzocca (a Rocca San Giovanni non si smaltirà Eternit!) ma aggiungiamo che ci batteremo affinché non si smaltisca in nessun altra parte della Frentania e del Sangro Aventino!

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca