TUA/Sangritana. Modifica degli orari ferroviari dei servizi sulla tratta Lanciano-San Vito.

La mancata proroga dei ridotti termini imposti dalla normativa nazionale alle ferrovie regionali per l’attrezzaggio tecnologico con sistemi di sicurezza, ha comportato, ad otto ferrovie regionali su un totale di 11 fra cui quella abruzzese, l’immediata rivisitazione dell’offerta di trasporto con non pochi disagi per la clientela.

In ottemperanza alla prescrizioni dell’agenzia nazionale per la Sicurezza delle ferrovie (ANSF) TUA/Sangritana ha dovuto procedere alla rivisitazione della propria offerta ferroviaria sulla tratta che collega la stazione di Lanciano a quella di San Vito e viceversa, tratta sulla quale è scattata la limitazione della velocità massima a 50 km/h e il distanziamento ad un’ora fra un treno e l’altro nello stesso senso.

TUA/Sangritana, oltre a modificare gli orari ferroviari nel rispetto dei suddetti vincoli, al fine di ridurre al minimo gli inevitabili disagi per la propria clientela, ha anche rimodulato sia il servizio navetta tra la stazione storica e la nuova stazione di via Bergamo che il servizio bus che collegherà Lanciano a San Vito e viceversa. In particolare, per 3 coppie di treni, si è dovuto provvedere con servizi sostituitivi tra le suddette stazioni, mentre per gli altri è previsto, in genere, un anticipo della partenza da Lanciano di 4′ ed un posticipo di 2′ per quelli in arrivo.

Da lunedì 6 agosto, entreranno pertanto in vigore i nuovi orari ferroviari resi disponibili sul sito www.tuabruzzo.it nella sezione “Comunicazioni ferrovia” e che, per opportuna conoscenza e diffusione,  si allegano anche al presente comunicato.

Le relazioni Pescara – Termoli e viceversa non subiscono modifiche.

Nel frattempo TUA coglie l’occasione per comunicare che, in linea con il cronoprogramma concordato fra Regione Abruzzo e ministero dei Trasporti, proseguono le attività finalizzate alla realizzazione degli apparati di sicurezza per la gestione della circolazione che saranno attrezzate con i nuovi sistemi di protezione della marcia dei treni, tra i più sicuri d’Europa.

Nell’ambito di tale programma, che si completerà nel 2021, è prevista, in collaborazione con RFI, una prima installazione di sistemi di sicurezza già entro la fine di quest’anno. Ciò consentirà di superare il limite dei 50 km/h imposto dall’ANSF e velocizzare così i collegamenti tra Lanciano e San Vito, con benefici diretti sulle partenze e sugli arrivi.

Tua/Sangritana, nel ribadire il proprio costante impegno per il miglioramento degli standard di sicurezza, si scusa con la clientela per gli inevitabili disagi.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca