Parco della Costa Teatina: concluso il piano della perimetrazione

[fbls]
Una delle perimetrazioni del Parco
Una delle perimetrazioni del Parco

FOSSACESIA – «E’ stato un percorso non sempre facile e lineare ma oggi finalmente posso dire di aver concluso un lavoro che porterà, dopo 15 anni, alla costituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina». Così Pino De Dominicis, nominato dalla presidenza del Consiglio dei ministri commissario ad acta, dichiara a caldo alla fine del suo lavoro che, come più volte annunciato, è stato concluso entro la data da lui indicata del 30 aprile.

«L’incarico affidatomi e reso operativo nel novembre del 2014, 6 mesi fa è stato quello di determinare il perimetro del Parco della Costa Teatina (previsto con legge dello Stato n.93 dell’8 marzo 2001, ndc), delineandone i confini generali, una zonizzazione interna e le rispettive misure di salvaguardia», spiega De Dominicis, «la consegna alla presidenza del Consiglio dei ministri, che avverrà nei prossimi giorni, determinerà con atti successivi, il decreto finale istitutivo. Ho sempre creduto che il Parco potesse costituire una grande opportunità per un territorio ricco di straordinarie bellezze naturali, storiche ed ambientali e sempre nella consapevolezza che si è di fronte a un territorio fortemente antropizzato con presenze significative di attività economiche su più settori. Diverso quindi dai classici Parchi montani sul quale quindi avere un approccio più dinamico».

Pino De Dominicis
Pino De Dominicis

«Molto ci sarà da fare, ma sono certo che gli amministratori locali, insieme agli esperti di settore che gestiranno il nuovo Parco Nazionale nella prossima fase, saranno in grado di svolgere a pieno questo compito», continua il commissario ad acta, «attraverso gli incontri con i Comuni, le associazioni ambientaliste, le associazioni di categoria, grazie al supporto dei tecnici della Regione Abruzzo e soprattutto di quello preziosissimo dei tecnici del settore Urbanistico della Provincia di Chieti», aggiunge De Dominicis, «sono riuscito a definire un disegno di perimetro che è la sintesi di posizioni diverse e spesso contrastanti degli attori protagonisti del territorio ascoltati. Spero di essere riuscito a trovare una sintesi mediata tra posizioni spesso contrastanti anche tra i sindaci, ai quali va comunque il mio ringraziamento. Qui finisce il mio compito. Nei prossimi giorni sarà mia cura consegnare personalmente il progetto alla presidenza del Consiglio dei ministri progetto che definirei: il Parco Nazionale della Costa Teatina…possibile».

(Visto 1 volte oggi)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca