Ombrina Mare addio, dal 12 luglio le operazioni di chiusura del pozzo

[fbls]

0001noOmbrinaTorrioneSAN VITO. Il pozzo Ombrina Mare 2 sarà chiuso a breve. Lo comunica, tramite un’ordinanza, la Capitaneria di porto di Ortona che avvisa che, “dal 12 luglio al 12 agosto 2016, la società Rockhopper Italia S.p.a. eseguirà, mediante l’utilizzo dell’impianto di tipo Jack-Up “Antwood Beacon” e dell’ unità di supporto Mimì Guidotti CS 913 le operazioni di chiusura mineraria del pozzo denominato “Ombrina Mare 2 dir””. L’ordinanza avvisa anche che “tutte le unità navali in transito, ivi comprese le unità da pesca e da diporto, devono mantenersi ad una distanza di sicurezza di almeno 500 metri dal pozzo e da eventuali mezzi operanti”. Nel periodo di dismissione e chiusura dell’impianto, realizzato nel 2008, nella zona del mare interessata dai lavori, è vietato quindi “navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale; praticare la balneazione e comunque accedervi; effettuare attività di immersione con qualunque tecnica; svolgere attività di pesca e/o di qualunque natura non espressamente autorizzata da questa Capitaneria di Porto”.

Il tratto di costa dov'è prevista la piattaforma Ombrina Mare
Il tratto di costa dov’era prevista la piattaforma Ombrina Mare

Si chiude così uno dei più grandi spauracchi del territorio e del litorale abruzzese. Contro la possibilità che iniziassero le attività estrattive in un pozzo petrolifero a pochissimi chilometri dalla Costa dei trabocchi si era mossa un’intera comunità costituita da migliaia di cittadini e decine di associazioni ambientaliste. Diverse le manifestazioni di protesta a Roma, davanti la sede dello Sviluppo Economico e nelle piazze di tutto l’Abruzzo, una delle quali proprio a Lanciano, lo scorso 23 maggio, che vide sfilare 60mila persone fino in piazza Plebiscito.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca