Si sdoppia l’Opera nel borgo: a Castel Frentano due opere liriche nel cuore del paese

[fbls]

33338154_1906387562980708_2355049723674492928_nCASTEL FRENTANO. Dopo il successo della Madama Butterfly dello scorso anno che ha portato in piazza Caporali 500 persone, l’associazione culturale “Riscopriamo il centro storico di Castelfrentano” torna in scena con due opere liriche: Pagliacci (di Ruggero Leoncavallo) e Cavalleria rusticana (di Pietro Mascagni). Il cast internazionale è composto da 8 protagonisti e 30 tra coristi e comparse che si divideranno nelle due rappresentazioni, ognuna della durata di circa un’ora. Lo scenario (all’aperto), è sempre quello di Piazza Caporali, nel centro storico dinnanzi alla Chiesa patronale di Santo Stefano. L’associazione che ha fra i principale scopi quello di ridare lustro alla bellezza del piccolo borgo è riuscita a confermare anche per questa edizione, la presenza di grandi artisti che arriveranno in paese da varie regioni d’Italia e dall’estero.

A coordinarli, come al solito, il tenore Aldo Di Toro, alle prese con i trenta coristi (e comparse) e gli otto protagonisti che canteranno insieme a lui sul palco . Altra conferma graditissima è la regia di Isabella Crisante e la direzione musicale di Marco Moresco. L’Opera nel Borgo è un progetto artistico-culturale che intende divulgare e far riscoprire il ruolo dell’opera lirica come espressione dell’identità culturale e patrimonio della cultura Italiana. Attraverso questa iniziativa si vuole favorire la crescita culturale all’arte e lo sviluppo di strumenti economici e turistici.

Il centro storico di Castel Frentano è, da settimane, in grande fermento per accogliere il palco, la scenografia, gli artisti e il pubblico. Trucco, costumi, voci e musica danzano nel centro storico del paese che  rende ancora una volta onore agli artisti accogliendoli e ospitandoli con generoso calore umano. Piazza Caporali, in questi giorni, brulica di uomini e donne che ne prendono le misure e discutono sulla veste che dovrà indossare il 4 di agosto, ovvero un palcoscenico a cielo aperto e gli spazi in mezzo al pubblico che vedranno passare i personaggi di PAGLIACCI e subito dopo di CAVALLERIA RUSTICANA.

Tra le due opere ci sarà un intervallo di mezz’ora durante nel quale verrà offerto al pubblico il dolce tipico del paese, il Bocconotto, accompagnato da spumante della Cantina Legonziano

Alla conferenza stampa alla casa di conversazione di Lanciano hanno preso parte la regista Isabela Crisanti, il tenore Aldo di Toro, il sindaco di Castel Frentano Gabriele D’Angelo, il cast quasi al completo e la presidente e vice presidente dell’associazione Ivana Rulli e Aldo Angelucci. L’emozione nelle parole di tutti era palpabile quando la regista ha attualizzato il messaggio dell’opera Cavalleria Rusticana ed ha parlato della violenza sulle donne e sul femminicidio, piaga sociale che riempie le cronache dei giornali negli ultimi anni. Ed ancora Aldo Di Toro che si è soffermato sul concetto di apertura culturale, sull’arrivo in paese di artisti da tutti il mondo che in nome della cultura si sono uniti in un sodalizio ormai inscindibile. Il sindaco D’angelo ha annunciato quello che ha definito un regalo al paese, nel scorso della serata saranno infatti riaperti due simboli del centro storico chiusi da anni; il Palazzo Caccianini e la Biblioteca del paese.

 

 

PER L’ACQUISTO DEI BIGLIETTI: 0872 56600 – EDICOLCART Corso Roma, 4 – Castel Frentano (CH)
€ 25,00

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca