Ultimo appuntamento dei Concerti del Parco

[fbls]

concerto 3LANCIANO. Numerosa presenza di pubblico all’ultimo appuntamento del 2016 con I Concerti Del Parco nella Sala Musica da Camera “Manlio La Morgia”, al Parco delle Arti Musicali “Torri Montanare” di Lanciano. Uno spazio che l’Associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli riserva a concerti didattici collegati a conferenze, seminari, master class, workshop, corsi, stage e recording day. Il 4 dicembre la Corale Fenaroli, diretta dal maestro Giuseppe Rullo, si è esibita in un Concerto del Seminario di Canto Corale in ricordo del maestro Aldo Marincola, personaggio di spicco nel panorama musicale frentano scomparso nel gennaio del 2015 all’età di 82 anni, è stato compositore, direttore e docente. Particolarmente conosciuto come autore di molte composizioni orchestrali, corali, di musica jazz, folkloristica, sacra, da camera e per banda, con le sue opere ha continuato a tracciare il lungo percorso della tradizione musicale abruzzese. Si ricordano, in particolare, la “Pastorale Abruzzese”, la “Messa Pro Pace”, “Il Santo”, il “Preludio”, “l’Ave Maria”, “Riflessione Rossiniana” e la Marcia per banda “Preoccupatevi”, scritta in contrapposizione al “Non vi preoccupate”, composta dal padre Pietro Marincola. Presidente di giuria in vari concorsi musicali, il maestro Marincola ha promosso a Lanciano lo sviluppo di molte attività artistiche e culturali.

concertoTra queste è d’obbligo ricordare la Fondazione della Scuola Civica e Musicale “Fedele Fenaroli”, di cui fu Direttore Didattico per diversi anni. Il programma musicale di domenica scorsa, 4 dicembre, ha previsto brani scritti da lui, dal maestro Rullo e da altri compositori particolarmente amati dal Maestro come Bach che, come ebbe a dire, “è stato uno dei più grandi artisti di tutti i tempi, dimostrando delle abilità in campo musicale di carattere quasi divino, più che umano”. Il maestro Rullo, nel corso della serata, è stato accompagnato anche dalla pianista Stefania Appignanesi e dalla Voce Solista Claudia Silvetti. I temi natalizi hanno fatto da fil rouge ai vari brani quali “Campanelle di Natale”, “Pastorale Abruzzese”, “Ave Maria” e “Grazie Signore” di Marincola, poetici le “Beatitudini” di Rullo e “Sogno” di Tosti. Prima dei saluti e del brindisi finale, il pubblico è stato congedato con l’allegra “Tarantella” di Rossini.

concerto2Il “Parco delle Arti Musicali” è uno spazio urbano concepito in una prospettiva di studio, formazione e ricerca ma anche di condivisione della bellezza che appartiene alla nobile arte della musica. Una risorsa importante per Lanciano, tuttavia non vissuta da gran parte della comunità come aperta al di là della didattica. È uno spazio spesso defilato, in cui andare appositamente, osservando orari limitati o un silenzio quasi sacrale. L’ascolto della musica appare riservato agli intenditori, psicologicamente respingente per chiunque altro. Possiamo, invece, provare ad immaginare questo luogo non progettato rigidamente per un solo scopo, ma per molti altri scopi relazionali convergenti in un solo luogo. La destinazione d’uso dovrebbe essere applicabile a chi dentro ci va e trasforma il suo andare in un’esperienza civica. Non più quindi solo un “salotto cittadino” dove recarsi con il vestito buono, ma uno spazio di partecipazione e condivisione riservato a chiunque voglia godere della buona musica per emozionarsi, esprimersi, conoscersi e riconoscersi. Il prossimo appuntamento è per il 26 dicembre 2016 con il Concerto di Santo Stefano al Teatro Fenaroli alle 18.

Irene Giancristofaro

concerto4
IL direttore del coro, Giuseppe Rullo
(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca