No Ombrina, Pupillo: «Ricorso al Tar contro la decisione del Ministero»

[fbls]

NOLANCIANO. «Ci sono gli estremi per il ricorso al Tar, sia come Provincia di Chieti che come Comune di Lanciano, perché la riunione, secondo noi, non è valida: il Ministero non ha tenuto conto della legge regionale che istituisce il parco marino». Così il presidente della Provincia, nonché sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, commenta il via libera del ministero dello Sviluppo economico alla piattaforma petrolifera al largo della costa dei trabocchi.

Secondo i partecipanti alla conferenza dei servizi, svolta a Roma quest’oggi, sarebbe stato il dirigente del Mise ad avocare a sé e ad assumersi ogni responsabilità della decisione, in primis quella di ignorare la legge regionale che istituisce il parco marino della “Costa dei trabocchi” e che vieta le trivellazioni entro le 6 miglia dal litorale. Secondo il vice presidente della Regione, Giovanni Lolli, ci sarebbero le condizioni anche per un ricorso penale, alla Procura, contro il dirigente che avrebbe ignorato le due leggi regionali in vigore.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca