Piano regionale amianto, Progetto Lanciano: “Precorso i tempi con la mappatura”

[fbls]

LANCIANO. La giunta regionale abruzzese ha approvato il Piano regionale amianto, strumento che si attendeva da tempo e che è estremamente utile per la gestione del problema dell’abbandono di amianto e del suo smaltimento. Ad esprimere soddisfazione è il movimento civico Progetto Lanciano per voce del coordinatore cittadino Daniele Pagano e dei consiglieri Arturo Di Corinto, Gabriele Paolucci, Michele Ucci e Paola Zulli.  La notizia arriva assieme a quella del ministero dell’Ambiente, che ha annunciato lo stanziamento di 380 milioni di euro per la bonifica dall’amianto negli edifici pubblici come previsto dal “Piano di bonifica amianto” presente nel secondo addendum al piano operativo “Ambiente” approvato dal Cipe nel 2016 e adottato adesso con un provvedimento dalla Direzione generale competente del ministero dell’Ambiente. Tali fondi saranno ripartiti tra le regioni italiane secondo i coefficienti di assegnazione regionale utilizzati per le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione e che dovranno essere utilizzati entro il 31 dicembre 2025. Nello specifico, alla Regione Abruzzo saranno affidati circa 20 milioni di euro.

“In questo scenario i risultati, in fase di consegna, delle attività di mappatura e censimento di coperture in MCA realizzate da Res.Gea Srl per conto del Comune di Lanciano – si legge in una nota del gruppo civico – assumono un significato ed un valore ancora più ampio, considerando soprattutto che il nostro Comune sarà uno dei pochissimi in tutta la regione ad avere conoscenza dei quantitativi e della distribuzione sul proprio territorio di questo materiale, anche e soprattutto in relazione alla posizione delle scuole e di altri luoghi sensibili”.

L’amianto (o asbesto), in passato molto utilizzato, se non ben conservato può rilasciare in aria, a causa della vetustà e in assenza di idonea manutenzione,  fibre di amianto che, se inalate possono provocare gravi patologie, quali per esempio il mesotelioma.

“Siamo felici di aver precorso i tempi – conclude il consigliere comunale Di Corinto, – In seguito sarà importante capire quali saranno le opportunità operative ed economiche concesse dal Piano Regionale per proseguire il virtuoso percorso avviato dal nostro Comune con la mappatura”.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca