Covid, la Polizia locale intercomunale usa il drone per il controllo del territorio

[fbls]

CASTEL FRENTANO. Dopo l’autorizzazione ufficiale dell’Enac, l’ente nazionale per l’aviazione civile, così come già accaduto in altre città italiane tra cui Roma, Bari e Pescara, anche la Polizia Locale Intercomunale di Castel Frentano, impiegata nei maggiori compiti connessi al contenimento della diffusione del Covid-19, ha deciso di mettere in campo un sistema aeromobile a pilotaggio remoto (SAPR).

L’impiego è finalizzato a monitorare gli spostamenti dei cittadini sul territorio nell’ottica di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica da coronavirus.

Il Corpo Intercomunale, con competenza anche sui territori dei comuni di Frisa e Mozzagrogna, grazie alla collaborazione instaurata con la ditta Photo Digital Service di Lanciano proprietaria di una flotta di SAPR – Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto, meglio conosciuti come droni, questa mattina ha eseguito un servizio straordinario per il controllo del territorio nell’ambito dei servizi COVID-19.

Il drone, un esacottero di ultima generazione, è stato pilotato dal titolare Simone Spoltore, abilitato all’attività di volo anche per “operazioni critiche”. Alle ore 9.30 circa, nel centro abitato di Castel Frentano, il SAPR – MAVICAR, ha effettuato il primo decollo.

L’intero dispositivo di sicurezza, diretto personalmente dal comandante Michelino Verratti, ha visto l’impiego di un ufficio mobile appositamente allestito per il coordinamento delle operazioni e di due pattuglie di pronto intervento in servizio esclusivo Covid-19, di cui una motociclistica.

Le ragioni di tale determinazione sono scaturite al termine di una valutazione tecnica-operativa dalla quale è emerso che di fatto la visione aerea consente, una prospettiva d’insieme che permette di intercettare con estrema facilità ed in piena sicurezza persone e veicoli.

La possibilità di controllare dall’alto il territorio, fino a qualche tempo fa, veniva realizzata esclusivamente con l’utilizzo di elicotteri, oggi questo è possibile anche con l’impiego dei SAPR, con costi di gestione enormemente ridotti e una grande facilità e velocità di dispiegamento anche in contesti urbani, rappresentando una importante risorsa aggiuntiva a disposizione delle Polizie Locali che in questo contesto storico sono a lavoro in prima linea per la lotta al Covid-19.

L’impiego dell’aeromobile si è reso necessario anche nell’ottica di individuare nuove modalità operative di controllo dinamico dall’alto a supporto delle unità che operano a terra al fine di ampliare l’offerta operativa e garantire una migliore copertura del territorio così da poter perlustrare anche quei luoghi non facilmente raggiungibili dal personale (Ferrovia TUA/centro storico) potendo anche contare su una accurata documentazione degli eventi.

La collaborazione con la ditta privata si è rivelata elemento vincente, permettendo di ottenere, senza un impegno finanziario da parte della Polizia Locale, dei risultati neanche ipotizzabili all’avvio dell’operazione.

L’innovazione tecnologica si è coniugata perfettamente con gli aspetti operativi, con grandi vantaggi per l’attività di controllo e monitoraggio del territorio e per tale ragione nei prossimi giorni con molta probabilità verranno pianificati ulteriori servizi aerei con l’impiego di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto.

“Dai primi momenti dell’emergenza” – dichiara il sindaco di Castel Frentano Gabriele D’Angelo – ho inteso chiedere alla mia Polizia Locale di esprimere al massimo la loro professionalità trasmettendo principalmente sicurezza, conforto e vicinanza alla cittadinanza, ma nel contempo di non permettere a nessuno di violare le disposizioni del Governo.”

“In questa fase così critica dell’emergenza” – dichiara il vice sindaco Mario Verratti con delega alla Viabilità – “non si può minimamente consentire che sul territorio vi siano persone in circolazione in disprezzo delle preziose disposizioni anti-Covid emanate dal Governo. In quest’ottica l’innovazione tecnologia ci viene in aiuto. A ciò voglio aggiungere, che a fine emergenza valuterò l’opportunità di dotare il corpo di un SAPR da impiegare prevalentemente in attività di Polizia Ambientale e nel campo dell’infortunistica stradale.”

“L’operatività di un sistema aeromobile a pilotaggio remoto in condizioni di sicurezza richiede molta accortezza, professionalità e conoscenze dello spazio aereo interessato, il tutto in un quadro normativo molto complesso” – afferma il Comandante Verratti – “ma è solo grazie all’impegno di tutti i miei collaboratori che è stato possibile realizzare questo servizio straordinario.”

Il sindaco conclude affermando che l’amministrazione comunale nella sua totalità è soddisfatta dell’operazione messa in atto quest’oggi dalla Polizia Locale.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca