Incidente sul lavoro alla Ma srl di Atessa

[fbls]

ATESSA. Incidente sul lavoro questa mattina alla Ma 1 srl di Atessa, ex Blutec, fabbrica dell’indotto Sevel. Un autotrasportatore di 43 anni è rimasto schiacciato sotto il peso di una porta di un magazzino esterno, riportando gravi lesioni e politraumi da schiacciamento. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso del 118, la Polizia e la Asl.

“Il tema della sicurezza sul posto di lavoro deve essere una priorità assoluta inderogabile per tutte le aziende e in tutti i luoghi di lavoro – interviene la segreteria Fim di Abruzzo e Molise – Dobbiamo intraprendere tutte le iniziative affinché a ogni lavoratore venga garantita la sicurezza. Per questo motivo, riteniamo come Fim-Cisl che si debba partire da subito con l’elaborazione di piani di intervento mirati a contrastare questo fenomeno non degno di una nazione che si vuole definire civile. Se da un lato non appare più rinviabile il rafforzamento degli organi preposti ai controlli attraverso un piano di assunzioni, dall’altro non ci possiamo esimere dall’avviare, laddove non sono presenti, in ogni singola azienda, presidi permanenti rafforzando il ruolo delle rls (rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza) e non ultimo alimentando la consapevolezza dei corretti comportamenti attraverso la formazione continua, puntuale e mirata ai lavoratori, oltre agli adeguati investimenti per adeguare edifici, impianti e macchinari e per fornire i lavoratori dei Dpi previsti dalle normative vigenti”.

“Per fermare gli infortuni sul lavoro – conclude il segretario Fim Abruzzo e Molise, Domenico Bologna – serve la ferma volontà di tutte le parti coinvolte (aziende, associazioni di categoria, parti sociali) nella condivisione e partecipazione della messa in atto delle politiche necessarie al miglioramento della sicurezza in ogni singolo posto di lavoro. Non vorremmo che, come capitato anche in passato, in tempo di crisi dovuto al coronavirus, le aziende possano ritenere la sicurezza come una delle voci su cui tagliare i costi a scapito della incolumità dei lavoratori. La sicurezza è un diritto per i lavoratori e un dovere per i datori di lavoro e non può e non deve essere un optional. La segreteria Fimcisl Abruzzo Molise esprime sostegno e solidarietà al lavoratore coinvolto nell’incidente e alla sua famiglia”.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca