Scuola Principe di Piemonte, rivoluzione del traffico per assicurare il distanziamento Covid

[fbls]

LANCIANO. Rivoluzione nel traffico della zona che interessa la scuola primaria Principe di Piemonte. A seguito di alcune considerazioni in merito alle disposizioni in materia anti-Covid il settore mobilità e traffico del Comune ha previsto una serie di divieti in tutte le strade di accesso al plesso scolastico. Questo per assecondare la necessità del distanziamento intepersonale (molti genitori creavano dei piccoli assembramenti all’uscita della scuola) e per rispondere in maniera ottimale alle disposizioni governative anti-Covid che prevedono ingressi e uscite differenziati, l’attesa dei genitori su aree appositamente indicate, mantenimento della distanza di un metro e divieto di assembramenti.

Dal lunedì al venerdì dalle 7,40 alle 8,30 e dalle 12,40 alle 13,30 sono in vigore il divieto di transito in via Fiume nel tratto compreso tra l’intersezione di via Renzetti con via Monte Grappa, a eccezione dei veicoli di carico e scarico merci; divieto di transito in via Monte Grappa nel tratto compreso tra intersezione con piazza Unità d’Italia e intersezione con via Fiume; obbligo di svolta a sinistra  in corrispondenza dall’intersezione di via Fiume con via Renzetti per chi proviene da via Per Fossacesia; obbligo di svolta a destra in corrispondenza dell’intersezione con via Monte Grappa con piazza Unità d’Italia. Divieto di sosta in via Fiume nel tratto compreso tra l’intersezione di via Renzetti con via Monte Grappa; in piazza Unità d’Italia nel tratto prospiciente l’ingresso della scuola Principe di Piemonte; in via Monte Grappa, nel tratto compreso tra l’intersezione con piazza Unità d’Italia e intersezione di via Fiume.

Plaude all’iniziativa il comitato Piedibus che ha fatto una bandiera delle proprie attività l’istituzione delle cosiddette “fasce di rispetto” davanti le scuole. “Sono solo i primi passi verso una liberazione dalle auto di spazi che naturalmente dovrebbero essere dedicati ai cittadini, soprattutto i più piccoli – si legge in una nota del comitato – ma salutiamo con soddisfazione questa presa di coscienza da parte dell’amministrazione che comincia a farsi carico del problema. Le zone di rispetto o “street school”, aree pedonali intorno alle scuole, si stanno diffondendo in tutta Italia e nel mondo e sono un simbolo di civiltà e crescita della comunità verso una visione
sostenibile degli spazi urbani. Sarà giunto veramente il momento per un cambio di paradigma anche
a Lanciano? Noi speriamo di sì e continueremo a batterci per questo obiettivo”.

“La chiusura al transito delle macchine in via Fiume e via Monte Grappa dalle 7.40 alle 08.30 e dalle 12.40 alle 13.30 sono un passaggio importante per la sicurezza dei bambini – prosegue Piedibus – Per una soluzione ancora più efficace avremmo preferito un’interdizione alle auto anche per la metà di Piazza Unità d’Italia adiacente la scuola, non limitandosi al solo il divieto di sosta, perché in questo modo, se pur la sicurezza è in qualche modo salvaguardata, non lo è altrettanto la salute. Così infatti le auto e le loro emissioni si concentreranno tutte nei pressi dell’ingresso principale, ma speriamo che questo provvedimento possa essere preso in considerazione per il prossimo futuro. È inoltre fondamentale che adesso ci sia un adeguato controllo da parte delle autorità preposte affinché queste norme siano rigorosamente applicate, segnalate e fatte rispettare, pena il mancato raggiungimento dell’obiettivo indicato. Noi del comitato Piedibus, inoltre, auspichiamo che tali provvedimenti vengano estesi a tutte le scuole. Siamo consapevoli che i tempi possano non essere immediati, ma con la volontà e la cooperazione che da parte nostra non è mai mancata, riteniamo si possano istituire altre zone di rispetto entro i primi mesi del nuovo anno, in modo che tutti gli alunni delle scuole lancianesi si rechino a scuola in tutta sicurezza e senza dover respirare i gas di scarico delle nostre auto. Tutelare i più piccoli è la strada giusta da seguire per rendere Lanciano un luogo sempre più vivibile, bello, sano e socializzante per tutti”.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca