Buoni spesa, 229mila euro a disposizione per le famiglie in difficoltà

[fbls]
Dora Bendotti (Lanciano in Comune): sociale, giovani, Europa, pari opportunità

LANCIANO. E’ stato pubblicato l’avviso per la distribuzione dei buoni spesa da spendere negli esercizi convenzionati con il Comune di Lanciano in favore dei nuclei familiari in difficoltà economica a causa dell’emergenza da coronavirus. Il Governo ha destinato al Comune di Lanciano nell’ambito dell’ultimo Decreto Ristori 229.000 euro da destinare a buoni spesa per generi di prima necessità alle famiglie in difficoltà economica.

Gli aventi diritto dovranno presentare domanda entro le ore 12 di venerdì 11 dicembre tramite mail inviandola all’indirizzo di posta elettronica comune.lanciano.chieti@legalmail.it o a mano allo sportello di Segretariato Sociale in via dei Frentani (lun-ven 9-12; mar-giova 15-18) previo appuntamento da prendere telefonicamente allo 0872707634-636-637) nel rispetto dei protocolli anticovid. I buoni spesa avranno un valore di 300, 500 o 600 euro a seconda del punteggio ottenuto dall’istruttoria del Servizio Sociale che valuterà i bisogni e la composizione del nucleo familiare secondo criteri predefiniti ed elencati nell’avviso pubblico; per richiedere il buon spesa, il cittadino del nucleo familiare in difficoltà dovrà essere residente a Lanciano, con permesso di soggiorno regolare, con disagio economico derivante da sospensione, interruzione o perdita del lavoro da parte anche di un solo componente dell’intero nucleo familiare a causa della situazione di emergenza sanitaria, aver avuto entrate nel mese di novembre 2020 non superiori a 800 euro (aumentabile di 100 euro per ciascun componente del nucleo familiare) e avere una disponibilità su conti correnti al 30 novembre 2020 non superiori a 8000 euro. Il Servizio Sociale procederà in tempi rapidi alla valutazione e verifica delle domande, per poi comunicare ai richiedenti l’esito dell’istruttoria e la quantificazione del buono spesa tramite mail indicata nella domanda. L’avviso integrale e il modello di domanda sono disponibili online al link www.bit.ly/buonispesalancianodicembre e in allegato a questa comunicazione.

I buoni spesa devono essere spesi negli esercizi commerciali individuati dai beneficiari tra quelli accreditati col Comune di Lanciano: Bottega del Gusto, via Bocache 10; Paione srl, via per Treglio 34; Conad Adriatico, variante Frentana SS84; Salumi e Formaggi Antonio, via Rosato 38; Oasi, via Santo Spirito 119; Todis, via per Treglio 53; Tigre Amico, via Fagiani 8; Eurospin Lanciano, via per Fossacesia 133; Punto Sma, via Belvedere 40. I buoni non sono cedibili a terzi, non sono utilizzabili quale denaro contante e non dà diritto a resto in contanti; non possono essere commercializzabili né convertibili in denaro; comporta l’obbligo per il fruitore, di regolare in contanti l’eventuale differenza in eccesso tra il valore economico del buono ed il prezzo dei beni acquistati. I buoni possono essere utilizzabili esclusivamente per l’acquisto di generi di prima necessità come prodotti alimentari e generi di prima necessità (latte, pasta, zucchero, carne, pane, uova, pesce, olio, frutta, verdura, scatolame, surgelati, alimenti per la prima infanzia, etc; prodotti per l’igiene personale quali: sapone, dentifricio, pannolini per bambini, assorbenti, carta igienica, etc; prodotti per la pulizia della casa quali detersivi, disinfettanti, etc). I buoni non possono essere spesi per i prodotti di non prima necessità quali alcolici (vino, birra e super alcolici vari), arredi e corredi per la casa (es. stoviglie etc.), tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e lotterie.

“L’erogazione dei buoni spesa avverrà in maniera rapida e veloce prima delle festività natalizie – dichiara l’assessore alle Politiche sociali, Dora Bendotti – come per il periodo pasquale, questa rapidità di erogazione nel rispetto delle normative e nella massima trasparenza che assicuriamo in qualità di ente pubblico, vuole essere un atto concreto di vicinanza e di comprensione verso chi sta soffrendo più gravemente le conseguenze di questa situazione sociale ed economica devastante. Il personale del settore Servizi sociali, che ringrazio tutto nella persona della dirigente Giovanna Sabbarese, si impegnerà come sempre al massimo per essere al fianco dei cittadini e della correttezza dell’erogazione dei buoni, che avverranno nei giorni precedenti il Natale. Gli aventi diritto potranno scegliere liberamente tra le attività convenzionate, un fatto importante che rispetta la dignità e la libertà di spendere il proprio buono per generi di prima necessità nel negozio di fiducia o preferito”.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca