Lanciano, vaccini anti-Covid: al Pala Masciangelo, vaccinate 1.150 persone

[fbls]

LANCIANO. Sono 1.150 i vaccini somministrati sabato 1° e domenica 2 maggio nel Pala Masciangelo del quartiere Santa Rita, da poco inaugurato come hub vaccinale per Lanciano e il comprensorio. I primi due giorni sono stati dedicati alle categorie dei fragili e degli over 80 con la somministrazione di dosi Pfizer. Si proseguirà anche oggi con le stesse categorie e lo stesso tipo di vaccino. A partire da domani le operazioni vaccinali saranno organizzate a seconda della disponibilità delle dosi e del tipo di vaccino che avrà a disposizione la Asl Lanciano Vasto Chieti.

Intanto nella prima due giorni tutto si è svolto regolarmente e con una partecipazione massiccia da parte dei cittadini: 560 vaccinati sabato e 590 ieri, domenica 2 maggio.  “Nel 1° maggio che ricorre nel pieno della campagna vaccinale il mio pensiero va ai nostri dipendenti e ai tantissimi volontari anche oggi in prima linea per mettere in sicurezza la salute di anziani e persone fragili. Essere al lavoro in questa giornata e per questa finalità è  l’omaggio più bello e nobile da rendere a questa ricorrenza. E ringrazio davvero tutti”. Queste le parole del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti intervenuto all’inaugurazione dell’hub vaccinale al Pala Masciangelo, a Lanciano, insieme al sindaco Mario Pupillo e ala responsabile Manola Rosato. La struttura è stata subito operativa, con le prime 250 persone vaccinate nella mattinata di sabato con fluidità e senza intoppi: file ordinate, niente lunghe attese, accoglienza scrupolosa e attenta da parte dei volontari del Rotary, Protezione civile, Croce Rossa, Comitato #maniuniteperpadova, Associazione La Conchiglia e Avo. Con una capacità “produttiva” di 700 vaccini al giorno il Pala Masciangelo offrirà un contributo importante alla campagna vaccinale.

pala masc 1 mag6.jpeg

“Tutto si è svolto regolarmente e senza problemi rilevanti grazie agli impagabili volontari – ha sottolineato il sindaco Pupillo – alla dedizione e alla competenza del personale sanitario coordinato dalla dottoressa Manola Rosato (nella foto insieme alla dottoressa Aurelia Murrini ndc) della Asl Lanciano Vasto Chieti, alla pazienza e alla disponibilità di tanti cittadini che ordinatamente si sono avvicinati al centro.
Un grande grazie va a tutti coloro che hanno lavorato per mettere a disposizione della comunità frentana questo luogo ormai pronto da un mese, con 5 linee vaccinali e zero barriere architettoniche, in particolare il settore Lavori Pubblici e il Centro Operativo Comunale di Lanciano”.
(Visto 2 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca