Paglieta, la giunta Graziani traccia il bilancio di due anni di amministrazione

[fbls]
PAGLIETA. La Giunta Graziani alla guida del Comune di Paglieta ha incontrato la cittadinanza per fare il punto sull’attività amministrativa. Sono stati due gli incontri, preceduti da un primo appuntamento organizzato in passato a distanza dai  100 giorni dall’insediamento della nuova amministrazione comunale. Paglieta in questi due anni è cresciuta, arricchendosi di opere pubbliche, offendo ed ampliando  servizi rivolti alla popolazione. Nel corso degli incontri,  a tracciare un bilancio sull’attività amministrativa, è il sindaco Ernesto Graziani che si è soffermato dapprima sul problema dell’emergenza causata dalla pandemia.
«Dopo pochi mesi dal nostro insediamento», ha dichiarato il sindaco, « siamo stati travolti da questa emergenza che nessuno immaginava potesse arrivare. Ero convinto di potermi misurare con  delle difficoltà, ma mai con  una pandemia, da cui faticosamente riusciamo ad uscire. Se oggi siamo qui in presenza è il risultato dei sacrifici che abbiamo affrontato per contrastare l’epidemia, con una  popolazione detenuta in casa.  In quel periodo, nei primi giorni di marzo, come segno di vicinanza, quando è scattato il lockdown, abbiamo distribuito 8 mila gelati, attivato servizi a domicilio. Per evitare la promiscuità, quindi che i contatti diretti potessero contribuire alla diffusione dei virus, è stato offerto il servizio a domicilio, le  persone, chiamando alcuni numeri, potevano ricevere la spesa a casa; siamo riusciti per primi, rispetto a quasi a tutti i comuni che ci circondano e di tante   realtà sanitarie,  a procurarci le mascherine, abbiamo aiutato medici, i comuni vicini, così anche  il personale del 118, che si è recato a Paglieta per  reperirle, poiché la asl di appartenenza non le forniva. La popolazione ha ricevuto, gratuitamente,  anche un kit con una mascherina  ffp2, una chirurgica  e guanti in lattice. E voglio pensare che se all’inizio abbiamo avuto un numero ristretto di malati covid, è anche per le attività svolte. Vista l’emergenza, abbiamo proceduto al potenziamento del Poliambulatorio, con fondi statali,la struttura era   inutilizzata da 10 anni ed usata come deposito di ferraglia,   il ripristino del Poliambulatorio, che auspichiamo si trasformi presto come “Casa della salute”, era necessario per il Covid-19. Abbiamo investito soldi e lo abbiamo trasformato in  un vero punto vaccinale.  L’organizzazione delle vaccinazioni spetta al comune, quindi le spese per un’ambulanza fissa sul posto, sono sostenute dall’ente».
 «In questi anni», continua il sindaco, «molte le opere realizzate e messe in cantiere, concretizzate  in parte  attraverso l’utilizzo  di fondi di cui il comune di Paglieta disponeva ed attraverso la partecipazione a bandi  di provenienza esterna, che è uno degli elementi caratterizzanti della nostra Amministrazione», ha affermato il sindaco. « Tutte le opere sono importanti, anche la più piccola, ed hanno un loro  significato; » quella meno dispendiosa », ricorda ancora Graziani, «ha assunto un valore indispensabile per chi  è stato destinatario di quelle attenzioni: ha goduto della possibilità di acquistare beni di prima necessità, forniti gratuitamente dal comune.   Ad esempio i buoni spesa, pacchi alimentari, per chi ha potuto usufruirne nei momenti di necessità. Poi, da non dimenticare,  la possibilità per i beneficiari di  accedere al bando comunale per il rimborso di  quanto è stato pagato per gli affitti delle case. Sono piccole cose per il comune ma essenziali per coloro che ne hanno beneficiato. Le opere più visibili», continua Graziani,  «sono quelle pubbliche, quelle di tipo  urbanistico dal maggiore impatto visivo, come il progetto dell’ascensore, elemento caratterizzante; la circonvallazione, il collegamento con viale delle rimembranze e via della Fonte Vecchia, ma io credo che assumerà  un’importanza strategica il rifacimento  della pavimentazione dell’intero centro storico,  di tutto il capoluogo, con i vari servizi sottostanti: fogne, acque bianche, impianti elettrici e rete internet, quindi  fibra ottica.  Attenzione anche alle contrade, con il miglioramento della rete stradale e  con la costruzione del terzo eco parco d’Abruzzo, che  costituirà il  nuovo centro di aggregazione, che chi vive a valle non ha mai avuto. I lavori dell’eco parco sono già partiti e sarà  il terzo eco parco d’Abruzzo, ma sarà  il più grande per estensione che nascerà in Abruzzo: 4.300 mq di parco. Sarà un luogo per ritrovarsi  ma, soprattutto,  per trasmettere alle generazioni future  l’importanza della tutela dell’ambiente. Altre opere portate a compimento: ampliamento cimitero, lavori scalinata San Rocco, marciapiede ciclopedonale, in pianura, lavori alla scuola primaria e il progetto dell’ampliamento del parco dell’infanzia capoluogo
Nel suo intervento, l’assessora al Personale e Attività Produttive, Debora Chiavaro ha ricordato i servizi avviati e ampliati: « Abbiamo attivato servizi rivolti ai cittadini», ha detto Chiavaro, «lo sportello di segretariato sociale ha raddoppiato i giorni e le  ore di operatività, è nato  lo sportello job, e in un solo mese sono state messe in rete 100 contatti tra curriculum ed offerte di lavoro, un servizio a costo zero per il nostro comune. E’ nostro obiettivo ampliarlo, appena avremo le risorse, lo sportello avrà  una collocazione  ed un operatore, e soprattutto sarà accreditato dal Ministero come agenzia per lavoro. Nel nuovo anno sarà attivo uno sportello di ascolto,  che darà accoglienza ai cittadini e alle loro necessità con il supporto di uno psicologo, sociologo ed un’associazione specializzata del Terzo settore. Per l’erogazione del servizio, nessun costo aggiuntivo. Per continuare lo sviluppo del nostro territorio, per concorrere alla ricerca di fondi finalizzati allo sviluppo del territorio, Paglieta  fa parte di alcuni gruppi di lavoro come “Borghi Ospitali”, che unisce la forza lavoro di più comuni per far conoscere il proprio territorio con attività dedicate alla promozione turistica». Marisa Aquilante, assessora alla Cultura, ha ricordato l’ultimo progetto che ha interessato gli studenti di Paglieta. «Abbiamo istituito la premiazione agli alunni meritevoli» ha esordito Aquilante, «con l’istituzione di borse di studio agli alunni dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado. Il Comune ha partecipato a molti bandi, tra essi anche a quello per l’acquisto di libri destinati alla biblioteca comunale. In fase di completamento, è il teatro comunale».
L’assessore al Bilancio, Antonio Demattia, ha illustrato i  seguenti punti principali: 1 – I  capisaldi del Rendiconto consuntivo 2020; 2- Attività di bilancio svolta a sostegno della cittadinanza durante il periodo Covid.
« Il rendiconto 2020 si è chiuso con un corposo avanzo di gestione» ha spiegato Demattia, « per effetto sia di minori spese programmate e non realizzate per effetto dell’emergenza Covid, sia per un’attenta attività di analisi condotta sugli avanzi delle annualità precedenti;
L’assidua ricerca e partecipazione di fondi e bandi di natura statale o regionale, e le relative aggiudicazioni, hanno consentito che le risorse generate dagli avanzi siano state utilizzati per far fronte a situazioni non rimandabili, quali ad esempio,   il recupero del Poliambulatorio comunale, la messa in sicurezza del Palazzo Piccirilli di valenza storica e architettonica, adeguamento spazi  di asilo nido  e scuole; E previsto inoltre che parte rilevante  degli avanzi così realizzati saranno destinati ad interventi straordinari di manutenzione delle strade comunali, in abbandono da diversi anni, ed  efficientamento energetico degli immobili comunali. Il corposo risultato dell’avanzo, è stato sottolineato, fa da contraltare quindi ad un anno il 2020, che seppur caratterizzato dall’evento pandemico, ha prodotto numerosi investimenti nelle opere pubbliche come illustrate dal Sindaco; (pertanto un doppio risultato positivo).
Si evidenzia che, non sono stati contratti nuovi mutui. e sono stati notevolmente migliorati alcuni indici di gestione quali ad esempio , gli indici di indebitamento, e  l’indice di tempestività dei pagamenti, passato oggi a un valore di nettamente migliorato  di oltre 25 gg (pertanto oggi i fornitori del comune godono di una tempestività dei pagamenti ai livelli delle migliori Amministrazioni nazionali». Dell’attività svolta a livello di Bilancio e tributi quindi l’Assessore ha espresso  grande soddisfazione, soprattutto in considerazione che  questi risultati sono stati ottenuti, in un anno caratterizzato dall’emergenza causata dal Covid.
(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca