Verna: “A Lanciano nessuna idea nuova sulla sicurezza”

[fbls]

LANCIANO. Nessuna novità sulla sicurezza da parte della nuova amministrazione nonostante i proclami in campagna elettorale. Lo sostiene l’ex vice sindaco e assessore Giacinto Verna, oggi consigliere ai banchi dell’opposizione nel gruppo Progetto Lanciano. “Per anni, e come un mantra nei due mesi di campagna elettorale – scrive Verna in una nota – ci siamo sentiti dire, da chi oggi è alla guida della città, che l’amministrazione comunale non ha investito sulla videosorveglianza, non ha fatto nulla sul decoro urbano, non è intervenuta sull’assunzione di vigili urbani. Mi sarei aspettato che, anche dopo un mese soltanto, l’assessore competente (Tonia Paolucci ndc), che tanto si è spesa e ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia, desse ben altre risposte sull’argomento. Invece tocca constatare, dalle dichiarazioni rilasciate su un quotidiano nei giorni scorsi, che sindaco e assessore stanno proseguendo sulla strada di chi li aveva preceduti per quanto riguarda l’implementazione della videosorveglianza e il potenziamento dell’organico della polizia municipale.”

“Dall’opposizione il centrodestra ha sempre reclamato a gran voce l’assunzione di nuovi vigili, come se ciò si potesse fare con la bacchetta magica – prosegue Verna- Oggi che le stesse persone siedono sugli scranni della maggioranza, apprendiamo che nuovi agenti di polizia municipale possono arrivare tramite mobilità e concorso, ma solo dopo aver fatto i conti con i vincoli della spesa al personale. In pratica, ora che la nuova amministrazione si scontra con la realtà, riprende la nostra linea, finora tanto vituperata.  Lo stesso discorso vale per le telecamere di videosorveglianza: a meno che non arrivino fondi a fiumi dal Pnrr, le richieste di finanziamenti avranno come base i nostri vecchi e validi progetti. L’assessore mi permetta di dare un suggerimento, se non ci avesse ancora pensato: per avere maggiori possibilità, ed entrare in graduatoria, i Comuni più grandi devono tentare la carta della compartecipazione alla spesa. Ma questo comporta fare di nuovo i conti con il bilancio e i vincoli di spesa sugli investimenti. Dove toglieranno questi fondi nel prossimo bilancio di fine anno se per loro la sicurezza è la priorità assoluta, visto che hanno dipinto Lanciano come un posto dove non si può uscire la sera e dilaga il degrado? Ci saranno meno investimenti sull’edilizia scolastica o sulla manutenzione stradale?”.
(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca