Carlo Orecchioni è il nuovo coordinatore cittadino di Progetto Lanciano

[fbls]

LANCIANO. Carlo Orecchioni è il nuovo coordinatore cittadino del movimento civico Progetto Lanciano, eletto all’unanimità al termine dell’assemblea che si è svolta in videoconferenza lunedì scorso. Insegnante del liceo scientifico Galilei ed assessore alle Finanze durante l’ultima giunta Pupillo, Orecchioni prende il posto di Daniele Pagano, che lascia l’incarico in seguito all’ingresso nel direttivo provinciale di Azione.
«Nonostante il nuovo impegno nel partito di Calenda, al quale ho aderito insieme a numerosi amici di Progetto Lanciano», spiega Pagano, «continuerà anche quello nel movimento civico che ho contribuito a fondare e a far crescere oltre dieci anni fa insieme a Pino Valente. Mi succede come segretario una persona di indubbie capacità umane, politiche e amministrative, ampiamente dimostrate quando è stato assessore, e che avrà tutto il mio sostegno nel proseguire il percorso di crescita e di consolidamento di Progetto Lanciano, che continuerà le sue battaglie con la determinazione di sempre. È stato per me un onore essere il segretario di un movimento civico che ha fatto la storia della nostra città», conclude Pagano, «e lascio l’incarico convinto di aver dato il massimo, ringraziando di cuore tutti coloro che con lealtà e trasparenza mi sono, e ci sono, stati vicini in questi anni».
«Ringrazio Daniele per il lavoro svolto e per la fiducia riposta in me da parte sua e di tutti gli amici di Progetto Lanciano», dichiara Orecchioni, «mi attende un compito non facile, ma so comunque di avere di fronte una strada tracciata: quella che ha visto il nostro movimento civico lavorare in questi anni per far cresce Lanciano, attraverso impegno, abnegazione e buone pratiche amministrative quando abbiamo ricoperto ruoli di responsabilità in Comune, io e Giacinto Verna che siamo stati assessori come pure il gruppo consiliare che ci ha sostenuto e coadiuvato insieme alla segreteria e alla base del movimento. Voglio continuare a pensare a Progetto Lanciano come un contenitore aperto a tutti», continua il nuovo coordinatore, «senza distinzioni di colori né pregiudizi, attento alle esigenze della città e dei suoi cittadini. Sono convinto che Progetto Lanciano abbia ancora molto da dire e da fare, e in questa direzione voglio indirizzare il mio mandato di coordinatore».

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca