Fiera dell’Agricoltura, pienone con 25mila presenze

[fbls]

LANCIANO. Venticinquemila presenze, con oltre il 35% dei biglietti acquistati on line: sono questi i numeri emersi a poche ore dalla conclusione della 60esima edizione della Fiera Nazionale dell’Agricoltura. Numeri che certificano il buon risultato di una rassegna tornata nei giorni scorsi ad essere protagonista di un comparto complesso e variegato, che ha sofferto per la pandemia e sta soffrendo pure per la siccità. Soddisfatto il presidente uscente Franco Ferrante che chiude il suo mandato centrando un altro significativo obiettivo. Cosa non facile considerando le difficoltà oggettive dell’ultimo periodo, invece i consensi degli espositori e il numero notevole di visitatori sono la testimonianza visibile di un lavoro e di un impegno mai venuti meno. E che sono stati meritatamente premiati. “Lo scorso anno come molti ricordano la fiera si è tenuta a settembre con ingresso gratuito proprio per incentivare gli espositori e il pubblico dopo l’anno di stop dovuto all’emergenza Covid19 – commenta Ferrante – i risultato sono stati più che incoraggianti con circa 20 mila presenze. Nel 2019 erano stati 35 mila i visitatori, un numero importante che ci faceva guardare avanti con altri innovativi progetti, fermati purtroppo dalla pandemia. Questa edizione ha rappresentato un test rilevante, una scommessa che è stata vinta grazie prima di tutto agli espositori, ai soci, ai dipendenti e collaboratori e grazie a i visitatori che continuano ad affollare padiglioni e area esterna.”. “Basta guardare le foto e le immagini che raccontano più delle parole il successo di questa edizione, sono contento anche per la buona risposta che c’è stata in merito ai biglietti on line. Non è facile cambiare abitudini consolidate negli anni – continua il presidente – , certo dobbiamo migliorare e semplificare la procedure per rendere l’iter più semplice e veloce, ma questa resta la strada da percorrere”.

La viabilità, il traffico in tilt, le lunghe e interminabili code disegnano ancora lo scenario della Fiera dell’Agricoltura, eppure in questi anni sono stati messi a punto interventi per contenere i disagi, i bus navetta, i parcheggi istituiti negli spazi adiacenti Lancianofiera sono scelte operate proprio per evitare ingorghi e code. Soddisfatti anche gli espositori, in molti hanno firmato contratti e stabilito contatti costruttivi. E non sono mancati momenti di commozione nei confronti del presidente uscente “è sempre stato attento e disponibile, ha sempre mostrato di comprendere le nostre problematiche, dandosi da fare per cercare di risolverle. E’ stato un presidente che ha messo al primo posto il dialogo e ci auguriamo che chi verrà continui a dare spazio al confronto e all’ascolto”. Parole sentite e sincere che per Ferrante hanno significato la migliore ricompensa al lavoro svolto in 10 anni.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca