Renzetti, chiusura del reparto di neurologia: smentita di Shael

[fbls]

LANCIANO. “Totalmente falso. E chi ha paventato il rischio di chiusura della Neurologia di Lanciano è stato un irresponsabile”. Queste le parole chiare e nette pronunciate questa mattina dal Direttore generale della Asl Thomas Schael che si è presentato di persona prima dal sindaco Filippo Paolini e poi in reparto per smentire in modo categorico la notizia della presunta sospensione dell’attività per il periodo estivo.

“Le carenze di personale, che siamo impegnati a fronteggiare – ha aggiunto, – non saranno mai risolte a danno di qualche unità operativa, men che meno con la sospensione delle attività di una unità operativa come la Neurologia, con Stroke Unit salvavita, fondamentale in un Dea di I livello. Quello che è accaduto è inaccettabile, perché è stato creato un forte allarme senza che la direzione aziendale ne sapesse nulla, e senza che avesse nemmeno ipotizzato una decisione simile”.

Proprio al fine di rafforzare l’organico sarà espletato a breve il concorso, già bandito da tempo, per l’assunzione a tempo indeterminato di altri neurologi per gli ospedali. Intanto in attesa dello svolgimento della procedura, la Direzione stretegica sta lavorando per realizzare una utile sinergia tra Lanciano e Vasto per fare in modo da garantire tutte le attività senza alcuna penalizzazione.

L’incontro con il sindaco, che si è svolto alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Cinzia Amoroso, è stato anche l’occasione per fare il punto sull’organizzazione di alcune attività territoriali in vista della stagione estiva. Dal 1° giugno le vaccinazioni Covid e l’accoglienza sanitaria lasceranno il Pala Masciangelo e saranno assicurate presso il Poliambulatorio di San Vito, mentre per l’autunno, semmai ci fosse bisogno di strutturare una nuova campagna vaccinale, si potranno utilizzare gli spazi della Fiera, una volta conclusi i lavori appena appaltati dall’amministrazione comunale. La struttura di San Vito, dunque, a poca distanza dall’uscita dell’autostrada, resterà l’unico riferimento in provincia di Chieti per gli ucraini in arrivo, che, com’è noto, vengono sottoposti a tampone e dotati della tessera sanitaria provvisoria che consente loro di ottenere assistenza da parte del Servizio sanitario nazionale.

Infine a Paolini è stato comunicato il ripristino delle visite per le patenti alla Medicina Legale in via Spaventa.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca