Sevel, ancora una settimana di fermo produttivo

[fbls]

ATESSA. Ancora un fermo produttivo per Sevel a causa della carenza di centraline. L’annuncio è arrivato questa mattina a seguito di una riunione urgente del comitato esecutivo alle 9,30. Lo stop riguarderà tutta la settimana dal 27 giugno al 1 luglio 2022 compresi. Si rientrerà dunque sulle catene di montaggio lunedì 4 luglio. Il reparto di CKD della Lastratura lavora regolarmente.

“L’ulteriore fermo produttivo di Sevel – dichiarano Domenico Bologna e Amedeo Nanni della segreteria Fim-Cisl Abruzzo e Molise – preoccupa ulteriormente una situazione già allarmante. Questi continui stop creano forte incertezza tra i lavoratori e perdita di salario. D’altronde ci si trova in una condizione dove l’inflazione continua a crescere, i costi della benzina e energia hanno raggiunto picchi vertiginosi che rendono le tasche dei lavoratori sempre più vuote. Il nostro paese ha necessità di una politica solida e non di prossimità, deve definire strumenti adeguati sulla transazione ecologica, che vadano a tutela dei lavoratori coinvolti, come ammortizzatori, fondi a doc e formazione professionale. Bisogna guardare con forza alla realizzazione e l’autonomia di stabilimenti che producono semiconduttori in Italia, altrimenti difficilmente riusciremo ad uscire da questa situazione di ostaggio geopolitico. È di fondamentale importanza discutere con il sindacato per individuare soluzioni industriali al fine di trovare interventi per il rilancio del nostro territorio ed evitare saldi negativi sull’occupazione”.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca