Casoli, anziana uccisa in casa. Unico sospettato il figlio

[fbls]

CASOLI. E’ stata ritrovata senza vita nel suo letto dalla badante che la accudiva domenica sera una donna di 88 anni, Cesina Bambina Damiani. L’anziana, disabile e non autosufficiente è stata strangolata ieri nella sua abitazione al centro del paese. Unico sospettato del delitto attualmente è il figlio 64 enne della donna, Francesco Rotunno, trovato dai carabinieri in un secondo momento non molto lontano dall’abitazione della donna e con i polsi tagliati, forse a seguito di un tentativo di suicidio.

Il delitto riporta alla mente un altro dramma della disperazione avvenuto nei giorni scorsi a Ortona dove un pensionato di 70 anni ha strangolato il fratello disabile di 74 anni con un cavo elettrico per poi togliersi la vita.

Rotunno è stato trasferito in ambulanza ieri sera nell’ospedale Renzetti di Lanciano dove è stato ricoverato nel reparto di psichiatria. Nell’abitazione dell’anziana madre è stato trovato un biglietto di scuse, non firmato che potrebbe essere stato scritto dallo stesso Rotunno. La procura di Lanciano aprirà un fascicolo per omicidio volontario aggravato.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca