Costa abruzzese: maltempo e stagione flop, Di Giuseppantonio: “Prolunghiamo la stagione balneare fino a ottobre”

[fbls]

fossacesia6FOSSACESIA. Prolungare l’estate. E’ questa l’alternativa per il presidente della Provincia di Chieti e sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, per ovviare al drastico calo di presenze sulle spiagge abruzzesi a causa del maltempo. Il suo appello è rivolto al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso e a tutti i sindaci delle 19 città costiere della regione. L’idea è quella di prolungare la stagione balneare estiva fino a metà ottobre dal momento che l’ordinanza regionale del 12 febbraio 2014 indica il periodo dall’8 marzo al 26 ottobre, ma consente ai titolari degli stabilimenti di svolgere solo fino al 7 settembre le attività di balneazione.

“L’ipotesi di un allungamento fino a metà ottobre con una ordinanza integrativa dei sindaci e della regione date le ragioni eccezionali – precisa Di Giuseppentonio – avrebbe l’obiettivo di mettere gli stessi operatori economici nella condizione di poter recuperare i giorni persi a causa di piogge e temperature non proprio estive. Agli addetti ai lavori si chiederebbe un ulteriore sforzo, ma ne trarrebbero beneficio non solo i titolari degli stabilimenti balneari della nostra costa, ma tutti gli operatori economici dell’indotto, tra cui ristoratori, albergatori, commercianti”.

Per Di Giuseppantonio le cifre parlano chiaro: “I dati forniti dalle associazioni di categoria denunciano oltre il 45% di presenze in meno sulle nostre spiagge, 7 milioni di euro in meno di incasso, 1 milione di euro sottratto agli investimenti e ben 400 persone non assunte: si tratta di numeri allarmanti”.

“L’Abruzzo ha 19 città costiere – ribadisce il presidente della Provincia di Chieti – si presenta come una regione che punta al turismo e che ormai deve essere capace di destagionalizzare l’offerta turistica oltre le consuetudini, affiancando calendari di proposte spalmate fino alle porte dell’autunno. Alla Regione inoltriamo l’invito a sostenere ed organizzare eventi di tipo culturale, musicale, naturalistico ed ogni altra iniziativa capace di intrattenere fino al mese di ottobre vacanzieri e residenti d’intesa con i comuni della costa, con lo scopo di arricchire e diversificare le occasioni di svago del nostro territorio”.

(Visto 1 volte oggi)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca