Oggi al via Vinitaly 2015, un’opportunità per le cantine frentane presenti

[fbls]

vinitaly0002LANCIANO – Taglio del nastro stamane per l’inaugurazione della 49ª edizione del Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati di Veronafiere.

Attesi oltre 150mila visitatori dal 22 al 25 marzo a Vinitaly 2015 che si svolge in contemporanea a Sol&Agrifood, rassegna dell’agroalimentare di qualità, ed Enolitech, salone dedicato alle tecnologie per le filiere del vino e dell’olio.

Alla manifestazione di riferimento del settore vinicolo parteciperanno quest’anno operatori specializzati provenienti da 120 Paesi, per questo il totale delle aziende espositrici si consolida a più di 4.000, mentre la superficie espositiva netta supererà quota 91mila metri quadrati.

vinitaly0001Si tratta di una prestigiosa vetrina, dunque, per le cantine abruzzesi che parteciperanno all’evento, circa 80 aziende. L’Abruzzo, infatti, è la quinta regione per volumi di vino prodotto e pesa sulla produzione nazionale per oltre il 7%. Negli ultimi 20 anni, ha avuto un trend di crescita nelle vendite export soprattutto nei mercati come la Cina, Svezia, Germania, Stati Uniti e Canada. Tuttavia, la composizione della produzione regionale rispetto alla media nazionale vede una maggior incidenza dei vini comuni (non Dop/Igp).

In Abruzzo è la Provincia di Chieti a trainare il comparto, con ben 32 cantine sociali presenti sul territorio più molte altre a carattere privato. Tra le cantine frentane partecipanti quest’anno ci sono:  Azienda Agricola Terra D’Aligi, Azienda Agricola Venea, Azienda Tilli, Buccicatini Vini, Caldora Vini, Cantina Colle Moro, Cantina di Ortona, Cantina Frentana, Cantina Orsogna, Cantina Sangro, Cantina Tollo, Cantine Dragani, Cantine Mucci, Cantine Spinelli, Casal Thaulero, Codice Citra, Colle Frisio, Di Berardino Vini Biologici, Di Camillo Vini, Dora Sarchese, Eredi Legonziano, Farnese Vini, Feudo Antico, Il Feuduccio, Masciarelli, Masserie Coste di Brenta, Tenuta Ulisse, Terre di Poggio, Torre dei Beati, Vigneti Radica.

La città di Verona, in questi giorni, diventerà a misura di professionisti del settore e di wine lover, con i corsi per ambasciatori del vino italiano della Vinitaly International Academy, il Concorso Internazionale Packaging dedicato alle bottiglie e alle etichette più belle, le degustazioni serali nelle piazze del centro storico con il fuorisalone di “Vinitaly and the City” e il tasting di OperaWine alla Gran Guardia, con i 100 vini delle cantine scelte da Wine Spectator.

Questa edizione del Vinitay sarà fortemente orientata all’incontro con delegazioni e missioni commerciali provenienti sia da mercati maturi, sia da aree in forte o potenziale sviluppo, con un calendario di incontri b2b, seminari e degustazioni professionali in grado di dare risposte concrete per il business di un comparto, come quello enologico, che genera un fatturato superiore ai 10 miliardi di euro e un export di 5,1 miliardi.

(Visto 1 volte oggi)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca