Al via ieri il 1° concorso enogastronomico “Miglior Cuoco-Socio dell’Anno” di Citra Vini – FOTO

[fbls]
1concorsocitral00015
L’enologo di Citra Vini Lino Olivastri e la vincitrice Elisabetta Sabatini.

ORTONA – Si sono sfidate presso la cucina di ReD con mestoli e padelle, cucinando piatti tipici della tradizione abruzzese, le partecipanti della prima tappa del concorso enogastronomico “Miglior Cuoco-Socio dell’Anno” 2014/15, promosso da Citra Vini e rivolto ai soci delle sue nove cantine.

La giuria di cinque esperti formata dal giornalista Massimo Di Cintio, dallo chef Davide Pezzuto, dal maître pâtissier Francesco Giordano, dalla delegata AIS Abruzzo Manuela Cornelii e presieduta da Peppino Tinari, chef del ristorante Villa Maiella di Guardiagrele ha premiato il piatto: “Polenta maritata con pancetta e salsicce” proposte dalla Sig.ra Elisabetta Sabatini e abbinate per l’occasione al Palio Montepulciano d’Abruzzo di Citra Vini.

I giurati hanno motivato la loro decisione in quanto, nonostante l’alto livello delle otto paste preparate dalle altre concorrenti, il piatto premiato a base di farina di mais “ha fatto crescere tanti abruzzesi” come dichiarato da Peppino Tinari, poiché la famosa “pizza di grandinije” è un alimento alla base della cucina povera abruzzese. La giuria ha voluto premiare la polenta della signora Elisabetta in quanto “ben bilanciata, ben cotta, ottimamente presentata e ben rappresentativa dei parametri di valutazione”.

La giuria.
La giuria.

La concorrente, visibilmente commossa, ha voluto dedicare il premio alla sua città Pollutri, augurandosi che altre iniziative di questo genere vengano organizzate per la promozione enogastronomica del territorio. Elisabetta Sabatini rappresenterà nella finale di luglio la Cantina San Nicola di Pollutri.

1concorsocitral00014
I piatti in concorso.

Il 1° Concorso “Miglior Cuoco-Socio dell’Anno” è una selezione enogastronomica organizzata da Citra Vini e dalla scuola di cucina ReD con l’obiettivo di valorizzare gli abbinamenti della cucina tipica abruzzese con i vini del territorio. Il concorso è rivolto ai soli soci Citra che non svolgano il mestiere di cuoco come attività professionale e si articola in nove tappe, una per ogni cantina socia dell’azienda ortonese. Per ogni singola selezione ogni cantina associata potrà presentare nove partecipanti che dovranno presentare e preparare in novanta minuti un piatto della tradizione abruzzese da abbinare a un vino di Citra. Rispetto della tradizione, gusto e presentazione del piatto sono i criteri giudicati dalla giuria per stabilire il vincitore, che accederà come finalista all’evento conclusivo di luglio, in cui i nove migliori cuochi rappresentanti delle relative cantine socie si sfideranno riproponendo il piatto e il vino proposti nella prova di selezione. Il primo classificato riceverà una Planetaria Classic KitchenAid del valore commerciale di 600 euro.

La Cantina San Nicola di Pollutri, in rappresentanza della quale era presente il Presidente Onorario Carlo d’Agostino, è stata dunque la prima ad aver partecipato al concorso e che ha dato così il via a questo percorso culinario abruzzese introducendo le tipicità delle diverse aree della regione, in particolare quelle della cucina pollutrese.

1concorsocitral00011
Il Presidente di Citra Vini, Valentino Di Campli.

“Abbiamo proposto questa nuova iniziativa per mettere in vetrina le eccellenze enogastronomiche abruzzesi, autentici tesori secolari di inestimabile valore – ha dichiarato Valentino Di Campli, Presidente di Citra Vini – al tempo stesso vogliamo diffondere i principi di una sana e corretta alimentazione nel rispetto della cultura territoriale, valorizzando le ricette tipiche del nostro ineguagliabile territorio”.

Tutte le selezioni si svolgeranno nel corso di una serata appositamente organizzata da Citra Vini presso la Scuola di Cucina ReD di San Vito Chietino. Nel dettaglio le date dei vari appuntamenti: ottobre 2014- Cantina S. Nicola (Pollutri), novembre 2014 – Cantina Paglieta (Paglieta), dicembre 2014 – Cantina Eredi Legonziano (Lanciano), gennaio 2015 – Progresso Agricolo (Crecchio), febbraio 2015 – Cantina San Zefferino (Caldari), marzo 2015 – Cantina Rinascita Lancianese (Lanciano), aprile 2015 – Cantina Sincarpa (Torrevecchia), maggio 2015 – Cantina Coltivatori Diretti Tollo (Tollo), giugno 2015 – Cantina San Giacomo (Rocca S. Giovanni).

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca