No Ombrina: parlamentari convocati a Pescara; il centrodestra manifesta a San Vito

[fbls]

LANCIANO. Continua la mobilitazione contro Ombrina. I parlamentari eletti in Abruzzo sabato 21 novembre sono stati convocati alle 15:30 nella sala blu della Regione in viale Bovio a Pescara per una riunione convocata dal coordinamento No Ombrina, che «ritiene indispensabile chiarire le posizioni», si legge in un comunicato del coordinamento, «visto che non è pensabile che vi sia un piano di discussione locale, e un altro a livello nazionale che continua a essere quello dal quale si determinano i problemi che arrivano sul nostro territorio».

«I parlamentari di maggioranza», lamenta il coordinamento No Ombrina, «hanno votato il decreto “Sblocca Italia” provocando quella che appare una reazione negativa di tante regioni, Abruzzo compreso, governate dagli stessi partiti. In parlamento è possibile discutere sull’abrogazione di parte dell’articolo 35 del decreto?», chiede il coordinamento, «cosa dicono i parlamentari abruzzesi sul punto? Sono pronti a proporre e soprattutto a votare un emendamento che riprenda la proposta di legge di iniziativa regionale alle camere votata dal nostro consiglio regionale oppure sono favorevoli a Ombrina ed Elsa2 tout court? L’appuntamento di sabato contribuirà a fare chiarezza».

Sempre sabato 21 novembre, ma alle 11:30 nella sala municipale di San Vito, è invece in programma una manifestazione per protestare nei confronti della Regione e del presidente Luciano D’Alfonso. L’evento è organizzato dai sindaci di centrodestra della provincia, e vi partecipano parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, e amministratori della stessa coalizione.

 

 

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca