Riparto in Bici! Il progetto per una nuova mobilità a Lanciano

[fbls]

Un recente studio di Bike Italia rammenta quanto “Il traffico urbano in Italia era già al limite della sostenibilità prima dell’emergenza Covid-19 con cinque drammatiche conseguenze:

1 – 3.400 morti e 250.000 feriti per incidenti con un costo economico di 21 miliardi euro/anno [fonte MIT] ;
2 – oltre 80.000 morti premature/anno dovute all’inquinamento dell’aria;
3 – una costante condizione di congestione, con 50 miliardi di Euro di PIL/anno perduti nell’inefficienza dei trasporti e della mobilità urbana;

4 – malattie causate dalla sedentarietà che incidono sul bilancio dello stato per 12,1 miliardi di euro/anno, equivalenti all’8,9% della spesa sanitaria italiana;
5 – una permanente condizione di insoddisfazione, stress e rabbia da parte dei cittadini” (Fonte: https://www.bikeitalia.it/ebook/piano-emergenziale-della-mobilita-urbana/).

Anche Lanciano soffre di questi mali considerate le 24.ooo automobili su una popolazione di 35.000 abitanti. La recente emergenza ha evidenziato, grazie ai numerosi studi eseguiti, tra i quali quello della Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima), che il coronavirus SARS- Cov-2 è stato ritrovato sul particolato (PM), le polveri sottili, è più di un sospetto, quindi, che le aree fortemente inquinate siano quelle che hanno più sofferto della diffusione del virus (si veda la Pianura Padana, una delle aree più inquinate d’Europa).

Da più parti nascono appelli e iniziative che vedano una ristrutturazione della mobilità urbana, hanno già iniziato a lavorarci su i comuni di Milano, di Roma e di molte altre piccole e grandi città europee e di tutto il mondo. Così anche a Lanciano la Federazione Ambiente e Bicicletta (FIAB) Sezione di Lanciano ha proposto all’amministrazione comunale “Riparto in bici” un progetto che disegna una rete ciclabile urbana immediatamente realizzabile a costi sostenibili, perché pensata aggiungendo all’esistente unicamente corsie ciclabili a destra della carreggiata nello stesso senso di marcia dei veicoli.

“Si integra alle infrastrutture già presenti in città in Via del Mare e nel quartiere Santa Rita oltre ad essere funzionale all’accesso al Central Park in realizzazione” afferma il promotore Raffaele Angelucci. La rete complessiva misura circa 28km lineari considerando un solo senso di marcia.

“E’ pensata per essere realizzata con interventi simili a quello già presente in Via Olmo di Riccio e Via Panoramica semplicemente con una corsia di sicurezza che corre sul lato destro della carreggiata nello stesso senso dei veicoli motorizzati. In qualche tratto sarà opportuno rafforzare la protezione degli utenti con birilli flessibili o catadiottri rumorosi al passaggio dei pneumatici. Il costo e la particolare cura nella realizzazione sta nelle intersezioni e negli attraversamenti che dovranno essere prevalentemente con diritto di precedenza all’utenza debole, ovvero quella ciclistica, come già realizzato in Via del Mare”. Una vera e propria metropolitana delle bici, una Bicipolitana appunto, con tanto di linee contraddistinte con diversi colori:

  • Linea Rossa: da Via del Mare verso il centro
  • Linea Arancione: un grande percorso di 11,09 Km che da Viale Cappuccini arriva fino ad Olmo di Riccio, attraversando il centro e varie zone della città
  • Linea Azzurra: collega il quartiere S. Rita al centro città
  • Linea Verde: il tracciato percorre l’ex-ferrovia Sangritana (al momento non utilizzabile)

L’amministrazione comunale si è detta interessata per voce del Vice Sindaco Giacinto Verna e dell’ex assessore alla mobilità Francesca Caporale, ora spetterà al nuovo assessore Patrizia Bomba valutare e eventualmente mettere in cantiere l’iniziativa e magari coinvolgere la TUA per la parte che riguarda l’ex tracciato ferroviario.

Intanto si va avanti con l’organizzazione di eventi sul tema come quello che si è tenuto sabato scorso “Sabato in Bici per Lanciano” e che verrà ripetuto anche il prossimo sabato: dalle 17 alle 19, in autonomia e senza creare assembramenti, chi vuole potrà, linee alla mano, percorrere i vari percorsi e condividere l’esperienza sulla pagina Facebook dell’evento https://www.facebook.com/events/248454046236796/

Buona pedalata a tutti!

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca