Magia, gusti e storia di Lanciano con Perlage 2014

[fbls]

perlageLANCIANO. Scoprire la città attraverso i suoi sapori, la tradizione enologica millenaria, le associazioni culturali, i monumenti più rappresentativi. E’ tutto questo Perlage 2014, la manifestazione di scena nella parte antica della città da venerdì a domenica prossimi. L’evento è stato organizzato dall’associazione Ristoratori Cucina Tipica Lanciano in collaborazione con la Cantina Eredi Legonziano e con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Lanciano. Cuore della tre giorni di sapori, cultura, arte e bollicine sarà l’Auditorium Diocleziano dove, dalle 18 alle 24 nel corso delle tre giornate si potranno seguire i percorsi di assaggio e degustazioni guidate degli spumanti lancianesi. Le principali attrazioni culturali cittadine resteranno aperte per visite guidate fino alle 24.

“Abbiamo voluto rispondere alla necessità di far conoscere e in un certo senso scoprire il centro storico – commenta Loredana Pasquini, presidente dell’associazione Ristoratori Cucina Tipica Lanciano – perchè spesso e volentieri questa parte della città, che è anche la più bella, viene trascurata dalla massa di visitatori e lancianesi”.

“Il progetto di questa amministrazione fin dal suo insediamento è stato quello di rivalutare il centro storico e investirvi le nostre risorse – interviene il sindaco Mario Pupillo – lo abbiamo fatto con l’apertura del Parco delle arti musicali, con la ztl, con gli incentivi per l’apertura di nuove attività economiche, con l’avvio, a brevissimo, della raccolta differenziata porta a porta e con progetti come la trasformazione in albergo dell’ex De Giorgio e il parcheggio delle Ripe che vorremmo portare a compimento entro la fine del mandato. Il centro storico è per noi una realtà di eccellenza e noi ce ne stiamo occupando secondo questa linea”.

Perlage 2014 intanto è riuscita a coinvolgere non solo 13 locali e ristoranti dell’immediato centro storico, ma anche le associazioni culturali della città, come l’associazione Sbandieratori e Musici che organizzerà per tutta la settimana concerti e spettacoli in piazza Plebiscito, oppure il gruppo Amici di Lancianovecchia che permetterà di visitare la Torre di San Giovanni, la chiesa di Santa Croce (sede del secondo Miracolo Eucaristico della città) e la chiesa di San Biagio dove recentemente è stato inaugurato un nuovo tabernacolo.

L’associazione culturale Il Ponte alle 21,30 nell’Auditorium Diocleziano il 23 e 24 agosto presenta la commedia musicale “Et verbum caro factum est: il dubbio e la fede”, l’associazione Adriatica Cabaret terrà le finali nazionali del Festival alle Torri Montanare il 22 e 23 agosto e gli allievi della istituzione civica di musica Fedele Fenaroli si esibiranno nelle piazzette del centro storico.

Il tutto con l’accompagnamento delle bollicine degli spumanti 100% abruzzesi, così come recita il claim della Cantina Eredi Legonziano. I locali e ristoranti del centro città proporranno menù dai 4 ai 25 euro, tutti in abbinamento con i vari spumanti: Abruzzo Doc Bianco, “36” metodo classico Abruzzo Doc,  Extra Dry Rosè, Extra Dry Bianco, Abruzzo Doc Rosè e Brut Bianco.

“Il primo ambasciatore di un territorio è senza dubbio il vino – interviene il presidente della Cantina Eredi Legonziano, Valentino Di Campli – per questo siamo molto interessati a questi progetti di turismo-marketing. La nostra cantina, che si vanta di una filiera 100% abruzzese, non solo ha ereditato il patrimonio fisico delle vigne e vigneti del territorio, ma anche quello culturale grazie alla storia millenaria di Lanciano che è oggi la prima città d’Abruzzo produttrice di spumanti Doc”.

Un momento della presentazione della manifestazione
Un momento della presentazione della manifestazione
(Visto 1 volte oggi)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca