Fare del bene fa bene, soprattutto a Natale

Redazionale sponsorizzato

[fbls]

A Natale siamo tutti più buoni” così recita il famoso detto che sentiamo ripetere sempre più spesso durante le feste.
Seguendo questo motto siamo sempre portati a cercare di essere “brave persone”, a fare del bene ed ad aiutare gli altri.
In alcuni casi, però, aiutare gli altri, non è affatto facile: può capitare che loro non vogliano aiuto, altre volte può succedere che non si sappia cosa fare e come, in altri casi siamo portati a pensare di non poter fare proprio niente per poter essere davvero utili.

Spesso tendiamo ad essere egoisti verso gli altri perché pretendiamo sempre qualcosa in cambio. Ed ecco che ci chiediamo perché mai dovremmo aiutare un individuo se poi non si viene ricambiati. Ma questo non è un buon motivo per non aiutare il prossimo.
Aiutare qualcuno, infatti, significa cercare di rendergli la vita più semplice, alleggerire un peso che deve portare, aiutarlo a essere felice. Ed essere felice vuol dire stare bene, provare emozioni positive.
Dal momento che essere felici è quello che tutti desideriamo, allora aiutare gli altri vuol dire dare loro una mano a vivere una vita felice. Allo stesso tempo, provare l’emozione positiva di aver fatto qualcosa di buono renderà noi felici.

Ed è proprio questo lo spirito del Natale!
Con il Natale si ha una grande opportunità , quella di donare al prossimo. Quest’anno invece dei soliti doni, scegli di fare un regalo alternativo, un regalo solidale come l’adozione a distanza.
ActionAid ti ricorda di non dimenticare la solidarietà sotto l’albero di Natale: basta meno di 1 euro al giorno per regalare a un bambino un futuro. Un piccolo gesto d’amore per cambiare per sempre la vita di un bambino.
In questo periodo di gioia e felicità, infatti, dovremmo mandare via l’egoismo e tutto l’orgoglio che c’è in noi: sono due cose che ci fanno solo male, a noi stessi e al prossimo. Dovremmo invece aiutare le persone, per poi magari scoprire che aiutare il prossimo ci fa stare davvero bene.

Basterebbe semplicemente che ognuno di noi fosse meno egoista, oppure meno orgoglioso, oppure ancora meno attento alle dicerie ed alle insinuazioni della gente. Solo così ci sarebbero più aiuti verso il prossimo, verso chi realmente ne ha bisogno. Solo così ci sarebbe più amore nei piccoli gesti e magari sarebbe un mondo migliore.
Non è importante quanto e come viene donato, ma quanto amore e voglia di voler fare del bene si metta nel dare.
Ognuno di noi è uguale all’altro e tutti noi dobbiamo avere cura di ogni persona, soprattutto di coloro i quali non hanno la forza o la possibilità di poter pensare ad un mondo migliore e più felice, tutti coloro che sono fragili che spesso sono ai margini.
Dal momento che essere felici è quello che tutti quanti desideriamo, allora aiutare gli altri vuol dire dare loro una mano a vivere una vita felice.

Aiutare gli altri vuol dire amarli, e chi dà amore non può che ricevere amore.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca