Unibasket Lanciano si comincia: Primo step la Vigor Matelica!

[fbls]

Si ricomincia: domenica 29 settembre alle ore 18:00 il Lanciano fa il suo esordio nel Campionato di Serie C Gold 2019/2020: l’obiettivo sarà quello di ripetere e migliorare la grande stagione dello scorso anno che ha visto i Frentani chiudere primi la regular season per poi arrendersi soltanto a quella Sutor promossa con merito in serie B. In estate il roster dell’Unibasket affidato ancora al coach Claudio Corà ha visto la riconferma di tutto il gruppo storico (D’Eustachio, Agostinone, Mordini, Martelli, Ranitovic e Cukinas) e l’arrivo di tre giovani ma già esperti elementi quali Luca D’Eustachio, Costantin Maralossou e dell’ex Foligno Eraldo Nikoci. A loro si è aggiunto il prezioso innesto del lungo Diego Martino, già visto ad Ortona che può vantare importanti stagioni in serie B. A loro il club rossonero ha aggregato diversi talenti locali che grazie alla sinergia con le altre realtà cestistiche del territorio potranno confrontarsi sia con la C Gold che con l’importante Under d’18 d’Eccellenza. Il Lanciano vuole iniziare subito bene, ma per conquistare i primi due punti della stagione, dovrà vedersela subito con un’altra “big” del girone, quella Vigor Matelica Basket che lo scorso anno diede non poco filo da torcere agli uomini di Valentinetti. Il club marchigiano dopo la sconfitta ai quarti di finale playoff, si è rinnovato sotto la presidenza di Stefano Bruzzechesse e nonostante le partenze dei vari Sorci, Trastulli, Rossi e del trio di lunghi Vidakovic, Tarolis e Mbayè (finito all’Amatori Pescara) riparte dalle preziose conferme di capitan Pelliccioni, di Samuele Vissani e di Francesco Boffini. In estate sono stati diversi i volti nuovi arrivati a rinforzare l’organico: il play Matteo Di Grisostomo cresciuto nella Virtus Roma, il regista ex Janus Fabriano Lorenzo Monacelli, il centro Lucio Gattesco e l’esperto lungo di origini argentine Guillermo Laguzzi. Molta curiosità e fiducia è riposta nei due fratelli di origine britannica Sidney e Eric Donaldson che andranno a coprire il duplice ruolo di guardia e ala piccola. Entrambi vantano esperienze nelle High School e nelle leghe minori americane, ma bisognerà vedere in che maniera si adatteranno ad un campionato impegnativo come la C Gold. Alla guida del Matelica non ci sarà più Gabriele Ruini ma il giovane coach fabrianese Lorenzo Cecchini.

Vi aspettiamo numerosi per sostenere insieme i nostri ragazzi!

INTERVISTA AL CAPITANO ALEX MARTELLI

A pochi giorni dall’esordio del Lanciano nella Serie Gold 2019-2020 abbiamo fatto il punto della situazione in casa Unibasket insieme al capitano Alex Martelli

– Capitan Martelli come reputi nel complesso la preseason del Lanciano?

“È stata una pre-season un pò particolare in quanto, a seguito dei classici problemi da preparazione, ci siamo allenati poche volte al completo, però mi sento di dire che le amichevoli svolte sono state allenanti e molto utili, in quanto abbiamo affrontato solo squadre di serie B ad eccezione del primo scrimmage con la Torre Spes”

La C Gold che prende il via questo weekend si prospetta ancora una volta molto impegnativa ed equilibrata: qual è la tua idea in merito?

“Ribadisco la mia convinzione, già espressa qualche settimana fa, che il campionato sará ancora più duro di quello passato, in quanto c’è stato un salto di qualità nel livello dei roster di tutte le squadre”

– Il roster assemblato in estate dalla società ha però il giusto mixe la giusta profondità per competere fino in fondo: cosa pensi in particolare dei nuovi arrivati?

“Sicuramente siamo uno dei roster più profondi e lunghi del campionato e dobbiamo riuscire a rendere questa caratteristica un grande vantaggio il che non sempre è scontato. I nuovi arrivati sono venuti qui per fare un campionato importante e ne sono contento!”

– Fondamentale è stata la riconferma dell’ossatura della squadra dello scorso anno: un indubbio vantaggio per continuare la crescita iniziata lo scorso anno?

“Si, io sono del parere che mantenere un identità ed una continuità nel corso delle stagioni sia sintomo di idee chiare e sia un vanto per la società poichè gli atleti non vogliono andare via perchè si trovano bene e credono in questa realtà”

– Il primo avversario sarà il Matelica: un team rinnovato ma che lo scorso anno rappresentò per voi un osso duro in entrambe le occasioni.

“Matelica è una squadra ben organizzata e attrezzata per provare a fare il salto di categoria, quindi bisognerà dare tutto per batterli”

– In conclusione ti va di lasciare un messaggio per gli appassionati e gli sportivi frentani?

“Come sempre chiedo ai lancianesi di soffrire, vincere, perdere e crederci insieme a noi! Il vostro sostegno sarà un valore aggiunto e, se arriveranno dei successi, saranno anche i vostri”

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca