L’Unibasket va a Pesaro per il recupero con la Bramante

[fbls]

Sarà una settimana molto intensa questa per l’Unibasket Lanciano chiamata a giocare ben due gare di campionato nel giro di soli quattro giorni. Due impegni (a Pesaro con la Bramante ed il derby interno col Chieti) molto impegnativi e che potranno dire molto sul reale stato di forma dei Frentani. Si comincia questa sera con il recupero della sesta giornata contro l’ambiziosa ed insidiosa Bramante, una delle compagini che secondo gli addetti ai lavori, si è maggiormente rinforzata durante l’estate e che punta senza alcun dubbio a ritagliarsi un ruolo ed una posizione di vertice nelle gerarchie del girone. Molto positivo è stato infatti fino ad oggi il cammino della squadra guidata da coach Massimo Nicolini che arriva a questa gara forte di ben cinque vittorie consecutive, l’ultima delle quali centrata nello scorso turno ad Osimo. Analizzando il roster dei biancoblù sono diverse diversi gli elementi confermati nel roster che nella scorsa stagione ha centrato l’approdo ai playoff: su tutti il veterano playmaker Marco Gnaccarini classe 1981 alla sua 20° stagione da senior, il regista classe ’90 Marco Giampaoli, l’ala forte Giovanni Centis e capitan Mike Bertoni. A loro si sono aggiunti in estate diversi innesti di qualità provenienti da categorie superiori come il pivot, classe ’94 Vincenzo Pipitone che lo scorso anno ad Orzinuovi si è meritato sul campo la promozione in A2, la guardia – ala Francesco Benevelli rilevato da Vigevano ed i due registi Gabriele Crescenzi e Matteo Ricci entrambi provenienti dal Senigallia. Avversario di livello come dicevamo, ma il Lanciano cercherà in ogni modo di dare continuità al proprio cammino allungando anche la striscia di vittorie consecutive che la vede ancora imbattuta nelle partite disputate lontano dal parquet del Palazzetto dello Sport. Dopo Assisi, Val di Ceppo e Perugia capitan Martelli e i suoi proveranno a prendersi anche lo “scalpo” dei pesaresi. Nel Lanciano è certa l’assenza del lungo serbo Dusan Ranitovic mentre torna a disposizione di Corà, Diego Martino, tenuto precauzionalmente a riposo nella gara di Perugia.

Intervista ad Alex Martelli

L’Unibasket si prepara a quattro giorni di “fuoco” con ben due gare in quattro giorni. Si comincia stasera a Pesaro per il recupero contro la Bramante per finire domenica pomeriggio al Palazzetto per il secondo derby d’Abruzzo contro la Magic Chieti.

A fare il punto della situazione in casa rossonera ci pensa il capitano Alex Martelli

-Ciao Alex, come giudichi questa prima parte di stagione dell’Unibasket?

“A mio parere la prima parte di stagione è stata sufficiente, in quanto è vero che i dieci punti in classifica sono un ottimo punto di partenza, ma lo è altrettanto il fatto che speravamo di averne almeno due in più”

-Il Lanciano è fino ad ora imbattuto fuori casa mentre al Palasport sono arrivate due sconfitte. Da cosa dipende secondo questo dato “particolare”?

“Sicuramente dipende dal valore degli avversari, poichè le due sconfitte sono maturate contro le prime in classifica (Matelica e Foligno), anche se oggettivamente erano entrambe sfide alla nostra portata. Contiamo di arrivare preparati al meglio nelle due gare del ritorno”

Vi aspettano due partite in quattro giorni: in che condizioni vi arriva la squadra e cosa servirà per portare a casa l’intera posta in palio?

“C’è da dire che, a differenza dello scorso anno durante il quale non abbiamo subito neanche un infortunio, da agosto ad oggi siamo stati massacrati dai problemi fisici e non abbiamo ancora giocato una sola partita al completo. Ci sta, perchè sono imprevisti che colpiscono tutte le squadre, non solo noi, ed è la normalità se si pratica uno sport a livello agonistico, e devo dire che siamo stati molto fortunati a giocare lo scorso anno da “illesi”. In ogni caso, anche incerottati, daremo il massimo per centrare due vittorie”

-Parliamo dei prossimi avversari: la Bramante è una delle squadre che più si è rinforzata in estate e che mira ad un ruolo da protagonista. Che partita ti aspetti?

“Pesaro (Bramante) era una delle squadre che in estate io vedevo tra le più accreditate a vivere una stagione nelle prime posizioni ed è quello che si sta verificando. Mi aspetto una partita di alto livello da entrambe le parti, vincere lì significherebbe conquistare due punti d’oro!”

-Domenica poi c’è il secondo derby della stagione contro la Magic Chieti. Una gara questa che non ha bisogno di motivazioni.

“Assolutamente…giocare un derby è sempre speciale, speriamo di poter sfruttare al meglio il fattore campo grazie alla spinta del nostro pubblico, che mi aspetto sarà numeroso”

-In chiusura ti va di fare un appello agli sportivi e ai tifosi rossoneri in vista di domenica?

“Sì certo, la spinta emotiva in partite di questo tipo fa la differenza e noi possiamo ottenerla soprattutto col vostro sostegno…Non mancate!”

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca