L’Unibasket in campo contro la Robur Osimo

[fbls]

Sarà il Palasport di Orsogna il teatro della sfida tra Unibasket Lanciano e Robur Osimo, valevole per il dodicesimo turno di campionato di Serie C Gold Nazionale. Sul parquet della cittadina frentana i ragazzi di Corà cercheranno una vittoria fondamentale per mantenersi nelle posizioni alte di una classifica più che mai incerta che rispecchia il grande equilibrio emerso fino ad ora nella competizione. I marchigiani sono reduci dalla vittoria contro il fanalino di coda Perugia che ha rappresentato per loro il quarto successo in campionato: il team guidato dal nuovo coach Leonardo Castracani pur occupando la fascia medio – bassa della classifica può rappresentare un avversario pericoloso se preso sottogamba. In estate la dirigenza della Robur ha operato sul mercato partendo dalle conferme di alcuni atleti già in rosa nella scorsa stagione, su tutti quella del capitano Giacomo David e di Giacomo Cardellini, ma anche del lungo Pierucci classe ’98 con un passato tra le fila del Falconara. Dalle esperienze in D sono tornati i giovanissimi Breccia e Loretani. Volti nuovi sono invece quelli dell’esperto playmaker Bugionovo visto lo scorso anno a San Benedetto, della guardia di Senigallia Maddaloni e dell’esterno Alessandro Luini. A portare centimetri ed esperienza sotto le plance è arrivato il trentaseienne pivot Giachi mentre direttamente dall’argentina è approdato ad Osimo l’esterno classe ’98 Gianni Dubois con un passato nelle rappresentative giovanili della Selección che ha avuto un ottimo impatto con la C Gold, viaggiando al momento a più di 17 punti di media per gara. Sempre dal paese sudamericano arriva anche l’ultimo colpo di mercato della Robur che ha firmato German Sciutto, guardia – ala di 191 cm con un lungo passato sportivo in Italia, avendo già difeso in A2 i colori di Ragusa, Scafati e Trapani solo per citarne alcune. Avversario dunque insidioso ma che l’Unibasket può sicuramente superare grazie alla qualità sicuramente superiore del suo roster. Favorevoli ai rossoneri sono anche i due precedenti tra le squadre con la truppa del presidente Valentinetti capace di fare propria la vittoria in entrambi gli incontri dello scorso campionato.

Intervista a  Constantin Maralossou Dabagdata

 L’Unibasket continua ad allenarsi in vista della gara di domenica ad Orsogna (fischio d’inizio alle ore 18.00) contro la Robur Osimo. Ne abbiamo approfittato per conoscere meglio uno dei giovani talenti arrivati quest’estate in Frentania: Constantin Maralossou Dabangdata

– Ciao Costantin, facciamo un passo indietro: sei nato in una terra, il Camerun che da qualche anno è rappresentata in Nba da due grandi giocatori come Siakam (vincitore dell’anello con Toronto) ed Embiid che gioca a Philadelphia: la loro storia sportiva rappresentata per te un punto di riferimento e un’ispirazione per dare il meglio in campo?

“Sì sono nato in Camerun, nello stesso paese di di Roger Milla (ex bandiera della nazionale di calcio del paese africano) e anche questo è per me un grande motivo di orgoglio. Oggi giocatori come Joël Embiid e Pascal Siakam rappresentano validamente il mio paese nella più grande lega di pallacanestro del mondo e sono dei modelli e degli esempi da seguire non solo per me, ma per tutti i giovani camerunesi e africani in generale”

– Come ti trovi qui a Lanciano e come giudichi questi primi mesi di esperienza con la canotta dell’Unibasket?

“Sto molto bene a Lanciano sia dal punto di vista sportivo che sociale. Con la maglia dell’Unibasket sto vivendo una nuova esperienza molto interessante: io ed i miei compagni di squadra abbiamo obiettivi specifici per quest’anno e stiamo lavorando duramente per raggiungerli”

– In questa stagione ti stai dividendo tra C Gold e Under 18 d’Eccellenza Nazionale: se in C i risultati stanno arrivando, l’Under fatica a carburare nonostante il tuo apporto di punti (Costantin è il terzo miglior marcatore del girone) . Tu che conosci già la competizione avendoci giocato lo scorso anno con i Rimini Crabs cosa credi serva a questo gruppo per trovate la prima vittoria?

“Questa è la mia prima esperienza con la serie C Gold e per il momento le cose sembrano essere molto promettenti. D’altra parte con l’Under 18 facciamo ancora fatica. Già da inizio stagione, anche alla luce della mia precedente esperienza con Rimini, sapevo che l’Under 18 Eccellenza non sarebbe stato un campionato facile ed ero consapevole delle dure sfide che avremmo dovuto affrontare quest’anno. Il nostro girone è molto impegnativo, ma nulla è ancora scontato. Purtroppo se vogliamo iniziare a vincere le partite non esiste nessun segreto o formula magica, ma bisogna semplicemente raddoppiare lo sforzo e lavorare con ancora più impegno”

– Domenica, per il Campionato di C Gold arriva la Robur Osimo: che avversario vi attende e che partita ti aspetti di giocare?

“Per quanto riguarda la partita della Serie C Gold di domenica siamo consapevoli che Osimo non è una squadra assolutamente da sottovalutare: dovremmo combattere con la massima energia e fino all’ultimo secondo della partita. I miei compagni di squadra e io ci stiamo lavorando con impegno insieme al coach Claudio Corà e allo staff tecnico che sta preparando le giuste misure a livello tecnico-tattico per farci trovare pronti a questa sfida. Ho fiducia nella mia squadra e so che se lottiamo insieme possiamo raggiungere risultati importanti”

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca