Basket. Osimo corsara: a Orsogna l’Unibasket sconfitta 65 a 57

[fbls]

Passo falso Lanciano: l’Unibasket Lanciano esce sconfitta dalla sfida contro la Robur Osimo valevole per il dodicesimo turno del Campionato di Serie C Gold Nazionale al termine di una prestazione ben poco convincente che ha visto gli uomini di Corà sbagliare molto sia in fase difensiva che offensiva con delle medie ben lontane dal livello e dalle potenzialità della squadra. Padroni di casa che si sono quasi sempre trovati ad inseguire una Robur che pur senza strafare è riuscita a trovare linfa vitale dai canestri di Dubois e soprattutto fosforo ed idee dalle mani del play Bugionovo, oggi una spina nel fianco per l’Unibasket. Lanciano anche sfortunato vista l’assenza forzata di capitan Martelli, debilitato dall’influenza e di Luca D’Eustachio costretto ad uscire a metà gara a causa di un fastidio muscolare alla coscia. A ciò pur senza nulla togliere alla meritata vittoria di Osimo va aggiunto un arbitraggio spesso non all’altezza della situazione che ha penalizzato non poco il gioco e le trame di gioco del Lanciano. In particolare ad essere preso di mira dai lunghi marchigiani è stato Povilas Cukinas, spesso e volentieri punito dalle decisioni della terna arbitrale. Ora bisogna azzerare tutto e tornare ad allenarsi con il massimo impegno per cercare il pronto riscatto sabato prossimo a San Benedetto del Tronto e chiudere nella maniera migliore l’anno ed il girone di andata.

Questa la cronaca della gara:

Corà manda in campo Luca D’Eustachio, Agostinone, Martino, Ranitovic e Cukinas ma i primi punti sono della Robur con il canestro di Dubois. Dopo l’iniziale equilibrio con le due squadre che rispondono colpo su colpo, l’Unibasket trova il primo vantaggio grazie ai punti di Ranitovic (8-4). La Robur però risponde quasi subito grazie alle triple di Bugionovo e Dubois: è proprio l’italo argentino a segnare il canestro del sorpasso (10 – 13). Il Lanciano trova linfa da Ranitovic ma i sei punti in sequenza dell’argentino German Sciutto permettono agli ospiti di chiudere il primo quarto avanti sul parziale di 13 a 19. Il neo entrato Maralossou va in lunetta per il fallo di Cardellini trovando il primo punto del quarto ed ancora Cukinas con i suoi liberi riporta il Lanciano sul – 3 (16 -19). I rossoneri sono però imprecisi e cosi Osimo si riporta a largo grazie alle marcature di Bugionovo e Luini. Luca D’Eustachio e Martino provano a ricondurre il Lanciano a due possessi da Osimo: Agostinone poi la porta ad un solo punto, ma il sorpasso frentano lo firma Fabio D’Eustachio con una bella azione personale che gli vale canestro + fallo: il libero aggiuntivo va a segno ed il Lanciano va a riposo in vantaggio 30 a 28. Si rientra in campo e una tripla di Dubois fa subito saltare i piani di un possibile allungo rossonero: Osimo arrotonda poi il proprio vantaggio con i punti di Sciutto, Cardellini e Breccia che la spingono addirittura sul + 10 (34 -44) a poco più di quattro minuti dalla fine del penultimo quarto. La truppa di Corà prova ad aggrapparsi ai chili e all’esperienza di Povilas Cukinas ma gli ospiti chiudono il quarto con il canestro di Dubois che li sospinge fino al + 11 (38 – 49). Ad inizio di ultima frazione il Lanciano capisce che è arrivato il momento di dare tutto per provare a ricucire il distacco e le cose sembrano andare per il verso giusto con l’Unibasket che grazie ad Agostinone e alla tripla di Fabio D’Eustachio torna a farsi minacciosa: quattro punti di Mordini riaprono definitivamente il match ed ancora due liberi del regista pontino permettono ai ragazzi del presidente Valentinetti di mettersi ad un solo punto di distacco (50 – 51). Lo scarto minimo regge fino a quanto Giachi trova un prezioso gioco da tre (canestro + fallo). Cukinas non sbaglia mettendo un solo possesso di differenza tra le due sfidanti ma a due minuti dalla fine Bugionovo è freddissimo e non sbaglia. Successivamente si va a prendere l’inevitabile fallo di Maralossou prima e di Mordini poi che manda definitivamente in ghiaccio la gara. Cardellini arrotonda per il 65 a 57 finale e la Robur può festeggiare il successo in casa del Lanciano. A fine gara il presidente Valentinetti ai nostri microfoni non ha nascosto le proprie perplessità per l’operato della terna arbitrale che ha fortemente penalizzato l’Unibasket. Nulla da togliere alla vittoria della Robur ma sono diverse le scelte perlomeno dubbie prese dal direttore di gara.

Unibasket Lanciano – Robur Osimo 57-65

Lanciano: Agostinone 6, Ranitovic 15, D’Eustachio F. 6, Cukinas 17, Martino 5, D’Eustachio L. 2, Maralossou Dabangadata 1, Martelli ne, Mordini 5, Bantsevich, Nikoci ne. All. Corà Ass. Borromeo e Cocchini

Osimo: Dubois 20, Bugionovo 11, David 2, Luini 5, Pierucci 2, Loretani, Breccia 2, Cardellini 9, Giachi 3, Sciutto 11. All. Castarcani

Parziali: 13-19, 17-9, 8-21, 19-16.
Progressivi: 13-19, 30-28, 38-49, 57-65.
Usciti per 5 falli: Mordini e D’Eustachio F. (Lanciano)

Arbitri: Giardini e Sperandini

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca