“Streghe, pandafeche, mazzemarelle e altre storie” il nuovo lavoro di Terre del Sud

Teatro comunale Fedele Fenaroli ore 18,00

[fbls]

Continua il progetto, nato nel 2017, “Dalla Majella ai Trabocchi” di Terre del Sud e domenica pomeriggio, alle 18.00, con il patrocinio del Comune di Lanciano, si arricchisce di un nuovo lavoro discografico, il quinto. Cornice della presentazione sarà il Teatro comunale Fedele Fenaroli.

12 brani inediti, uno tradizionale e una filastrocca, per esplorare il mondo dei riti, delle credenze e dei miti popolari che hanno segnato la vita di generazioni di abruzzesi (e non solo) e che resistono tutt’oggi, anche se in forme perlopiù “folcloriche”. Per raccontare frammenti di storia, importanti ma poco conosciuti, della nostra terra.

I ritmi e le melodie di matrice popolare, con contaminazioni dettate dalle esperienze musicali dei musicisti si fondono con i testi assecondandone la leggerezza, l’impegno, il contenuto storico e culturale.

Il gruppo salirà sul palco del teatro con Martina Spadano, voce, castagnette, Mimmo Spadano , (da lui nasce il progetto) voce, chitarra acustica, chitarra battente Peppe Tetiviola, flauto traverso, fiati etnici, cori, Stefano Andretta, mandolino, basso acustico, chitarra, cori, Tino Santoro, voce, tamburi a cornice, percussioni, Vincenzo De Ritis, fsarmonica, cori.

Aspetto importante per l’evento, in collborazione con il Club Alpino Italiano sezione di Lanciano, gli spazi saranno sanificati la domenica mattina, posti limitati con distanziamento assicurato con riduzione di 2/3 della capienza in platea, obbligo delle mascherine e nessuna compresenza nei palchi se non familiari.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca