Unibasket Lanciano. All’extratime l’Amatori fa sua la battaglia del Pala Elettra

Amatori Pescara 64 - Unibasket Lanciano 58

[fbls]

Arriva una sconfitta per il Lanciano nel posticipo serale del terzo turno di ritorno del Campionato di Serie C Gold: al termine di una gara combattutissima da entrambe le parte i rossoneri devono piegarsi dopo un supplementare, ai padroni di casa guidati da una prestazione “monstre” del suo totem serbo-croato Dondur, capace con 29 punti di fare le fortune del roster guidato da Castorina. Tanto il rammarico in casa Unibasket per un finale che poteva essere diverso: a pesare sono stati, sia gli stop forzati a causa dei troppi falli, dei due centri Munjic e Kadjividi sia i tanti, troppi tiri liberi sbagliati, rivelatisi poi fondamentali per l’economia della gara.

Questa la cronaca dell’incontro:

Coach Fabio Di Tommaso ripropone il quintetto base visto in casa contro Pisaurum con Ucci, Dabangdata, Montanari, Ranitovic e Munjic. Castorina che deve rinunciare ancora a Fornara, Pace e Zacchigna opta per Di Giandomenico, Mennilli, Di Donato, Peres e Dondur.

Il Pescara parte subito bene con i canestri di Di Giandomenico e di Dondur ma il Lanciano non si lascia intimorire e grazie alle triple di Ranitovic e Ucci piazza il primo break (2-8). Di Giandomenico non è preciso dalla lunetta e l’Unibasket vede ancora Dabangdata ed Ucci precisi dall’arco: a cinque minuti dalla fine del primo quarto i rossoneri sono avanti di otto lunghezze costringendo Castorina al primo timeout (8-16).

Al rientro in campo l’Amatori prova a ricucire fino al 16-13 grazie a Mennilli e Dondur ma ancora la tripla di Dabangdata ed un libero di Kadjividi tengono avanti i Frentani. Il finale di quarto è però tutto degli adriatici che grazie al solito Dondur ed al neo entrato Pacchioli impattano il risultato sul 20 pari.

L’inizio di seconda frazione è ancora nel segno dell’Amatori che grazie a Mennilli, Taglieri ed al neo acquisto Raicevic piazza un break importante arrivando a condurre sul +10 (31-21). Il Lanciano però nonostante i troppi falli dei suoi due pivot si aggrappa all’estro di capitan Ranitovic e ricuce fino al 28-31. Ancora Dondur dalla lunetta da fiato ai biancorossi prima che Muffa mandi in archivio il primo tempo sul 30 a 33 per l’Amatori.

Il terzo quarto si apre con il Lanciano che spinge sull’acceleratore: quattro punti di fila di Ranitovic valgono il nuovo vantaggio rossonero (34-33) ed il gap cresce ulteriormente grazie ai punti di Ucci e Dabetic. Il punteggio è basso e gli errori si equivalgono da entrambi gli schieramenti: i punti di Dondur da un lato e di Muffa dall’altro fissano il terzo parziale sul 39-42.

È ancora una tripla della guardia frentana a riaprire le ostilità ma sul 45-39 il Pescara è bravo a trovare ossigeno dalle bombe di Di Vincenzo e di Mennilli. L’Unibasket potrebbe arrotondare dalla lunetta ma sia Kadjividi che D’Ippolito sono freddi permettendo a Di Giandomenico di riportare il risultato sul pari (46-46). Lo scatenato Dondur regala il nuovo vantaggio ai padroni di casa: dopo il botta e risposta Ranitovic – Peres è una tripla di Ucci, arrivata sulla sirena dei 24 secondi, a riportare avanti il Lanciano. Dondur però è tutt’altro che freddo e dalla lunetta fa 2/2.

I tempi regolari terminano sul 53 pari e c’è bisogno dell’extratime per decidere chi sarà a fare suo il derby. Mennilli dalla lunetta muove per primo il tabellone prima che il canestro di Muffa vanifichi il vantaggio pescarese. Dondur non sbaglia ma l’Unibasket grazie ad Ucci e Kadjividi si riporta in vantaggio di una lunghezza (57-58)

A spezzare definitivamente l’inerzia del match è una bomba di Di Giandomenico che poi sul successivo possesso dell’Amatori (scaturito da un dubbia scelta arbitrale su Ucci) s’incunea nella difesa frentana trovando i punti del 62-58 che decidono la partita: lo stesso n. 6 biancorosso dalla lunetta fissa il risultato definitivo sul 64 a 58. Il derby d’Abruzzo va quindi al Pescara che trova così la prima vittoria stagionale ed al Lanciano resta solo tanto rammarico che dovrà però trasformarsi presto in energia positiva in vista della prossima partita quindo al Palazzetto dello Sport arriverà la Vigor Matelica Basket.

Queste le considerazioni a caldo di coach Fabio Di Tommaso:

Devo dire che siamo stati condizionati, già nel primo quarto, dai troppi falli dei nostri lunghi e questo fatto ci ha creato non poche difficoltà, costringendoci a ricorrere alla zona che non è il nostro schema di gioco preferito. È pesata poi chiaramente la bassissima percentuale dei liberi con troppi punti importanti lasciati per strada. Nonostante questo abbiamo avuto fino alla fine l’opportunità di portarla a casa, ma purtroppo non è stato così

Amatori Pescara – Unibasket Lanciano 64-58 d.t.s

Progressivi: 20-20_ 33-30_ 39-42_ 53-53

Amatori Pescara 1976: Moretti ne, D’Onofrio, Di Donato 1, Di Giandomenico 18, Mennilli 12, De Vincenzo, Dondur 27, Peres 2, Pacchioli ne, Raicevic 2, Taglieri 2, Pietrantoni ne. Coach. Castorina Ass. Di Iorio

Unibasket Lanciano: Montanari, D’Ippolito, Kadjividi 3, Ranitovic 14, Maralossou 5, Morina ne, Bantsevich, Ucci 13, Munjic 8, Dabetic 2, Muffa 13. All. Di Tommaso Ass. A. Iarlori e P. Cukinas.

E sempre forza Lanciano 🔴⚫

#TuttiperUNIeUNIpertutti

Per la foto si ringrazia Matteo Pantalone, fotografo ufficiale dell’Amatori Pescara.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca