VERSO LA TRASFERTA DI VASTO: Parola al coach Antonio Iarlori

[fbls]

Questo fine settimana torna il Campionato di Serie C Gold Nazionale e per l’Unibasket è già tempo di pensare alla prima trasferta della stagione. Questa sera, domenica 24, i rossoneri sono attesi dalla gara contro il Vasto Basket.

A fare il punto della situazione in casa rossonera è l’assistant coach Antonio Iarlori.

Ciao Antonio, questo è per te il nono anno tra le fila dell’Unibasket: dopo tutto questo tempo quali sono le sensazoni, i sentimenti e gli obiettivi professionali con cui ogni stagione ti rimetti a lavoro?

Eh si’ sono nove anni che sono con questa società, che per me è diventata una famiglia. Sono sempre felice di ricominciare perché anno dopo anno c’è sempre voglia di migliorare con squadre sempre più competitive grazie ad investimenti importanti volti a realizzare progetti importanti. Ogni anno sono qui perché la società e soprattutto Valerio Di Battista vogliono crescere su tutti i punti di vista…questo è il posto dove puoi migliorare e fare bene

Immagino che per te il sogno sia quello di diventare un “head coach”

In realtà no, no vorrei essere il capo allenatore della prima squadra. Mi ritrovo nel ruolo di assistente, sò che quello è il mio spazio e sò che riesco posso dare il meglio in quello. Mi sta bene essere l’assistente perché soprattutto con Fabio Di Tommaso c’è sempre da imparare e migliorare in tutti gli aspetti”

Stai lavorano con la squadra da alcuni mesi ormai: cosa puoi dirci su questo nuovo Lanciano?

Abbiamo un roster giovane con molte scommesse ma anche con delle certezze. Secondo me c’è il giusto equilibrio tra” “under” e “senior“. Gli under giorno dopo giorno stanno imparando dai senior che sono comunque atleti giovani ma con già esperienze alle spalle. C’è entusiasmo, e non mancano intensità, voglia di fare e soprattutto voglia di giocare per vincere”

Nella prima di campionato è arrivata subito una vittoria contro un avversario quotato come Termoli: un segnale di come questa, a dispetto dell’età sia una squadra ricca anche di talento e qualità

Sicuramente c’è qualità, non è detto che siccome sei giovane non hai qualità. Manca un po’ di esperienza ma nessuno nasce esperto, sbagliando si crea e si fa tesoro dei propri errori”

Domenica la prima trasferta vi mette davanti ad un’altro avversario molto ben attrezzato come Vasto: che team ti aspetti di trovare e quali potrebbero essere secondo te le chiavi della partita?

Vasto, secondo me, ha uno dei quintetti meglio assortiti che del campionato. È una squadra costruita bene con elementi importanti per questa categoria. Sarà una partita difficile ma anche per loro, perché conosciamo i nostri punti di forza e cercheremo di sfruttarli proponendo sul parquet corsa, intensità, difesa e gioco di squadra”

 

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca