Un grande Lanciano espugna con merito il Pala BCC e centra la seconda vittoria consecutiva!

Vasto Basket 71 Unibasket Lanciano 78

[fbls]

Serata da ricordare per il giovane e sorprendente Lanciano di coach Fabio Di Tommaso che, dopo aver battuto Termoli nel match di apertura del torneo, si regala una domenica perfetta andando a violare il parquet del quotatissimo Vasto, al termine di una partita di grandissimo livello per qualità, quantità, determinazione e furore agonistico.

Prestazioni importante di tutto il gruppo frentano che sotto la guida di Flavio Comollo e Constantin Maralossou Dabangdata (rispettivamente 18 e 14 punti a testa) impartisce ai padroni di casa una severa lezione di basket, che il risultato finale solo all’apparenza equilibrato, fatica a descrivere. Quella del Pala Bcc è stata infatti una gara mai in discussione con l’Unibasket sempre a condurre, anche con ampi margini (+ 17 a metà ultimo quarto) e con i biancorossi spesso e volentieri in affanno ad inseguire una rimonta che non ha mai dato l’idea di potersi davvero concretizzare. Un successo di prestigio che dimostra come, anche un gruppo giovane e fortemente rinnovato come quello lancianese, possa dire la sua in un campionato dove al di là delle previsioni della vigilia non esistono partite scontate né avversari morbidi.

Senza dubbio questa grande partenza rende felice ed orgoglioso tutto il gruppo Unibasket che adesso però dopo i meritatissimi complimenti, dovrà tornare velocemente a focalizzarsi sul prossimo impegno in cui sabato prossimo capitan Munjic e i suoi dovranno vedersela, tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport, contro il Pescara Basket del presidente Di Censo, oggi vincitore nella partita contro la Teate Basket.

Questa la cronaca della gara:

Coach Di Salvatore mette in campo il Vasto con Murolo, Rupil, Peluso, Raupys e Mirone mentre Di Tommaso disegna l’Unibasket con il quintetto tipo composto da Balilli, Maralossou, Comollo Lakic e Munjic: il primo possesso è del Lanciano ma il tentativo si conclude con un nulla di fatto. Sul primo pallone buono i padroni di casa vanno invece subito a segno, con il neo acquisto Raupys, oggi per larghi tratti “mente e braccio” del del Vasto con ben 27 punti finali messi a referto. Balilli pareggia subito prima che Mirone con un canestro più fallo riporti gli adriatici su 4-2. Il libero fallito dal lungo di casa è l’emblema della gara dei biancorossi che a fine partita conteranno ben 15 sanguinosissimi tiri falliti dalla lunetta. Il Lanciano non sta a guardare e sull’asse Munjic, Maralossou, Comollo tocca in fretta il +4 di vantaggio (4-8). Ancora Raupys tiene in scia gli aragonesi prima che una tripla di Comollo ed in facile tap-in di Munjic fissino il parziale sull’ 8-13. Il lungo serbo dell’Unibasket raggiunge però in fretta i due falli costringendo coach Di Tommaso ad inserire subito Kadjividi. Il Vasto avrebbe diverse occasioni per accorciare il divario ma a parte il lungo lituano ex Pescara, i padroni di casa sono estremamente imprecisi, al contrario dei rossoneri che prima due volte con Muffa dall’arco e poi con la spettacolare schiacciata di Kadjividi fissano il parziale del primo quarto sul 13 a 20.

È ancora il lungo camerunense dell’Unibasket il protagonista della seconda frazione, che si apre con una sua stoppata su Raupys e con il Lanciano che sul ribaltamento di fronte trova, grazie ad un ispiratissimo Comollo, il massimo vantaggio di 10 lunghezze (13-23). Sempre Raupys e poi Mirone accorciano il gap prima che una nuova schiacciata di Kadjividi, ben assistito da Lakic, e l’ennesima perla balistica di Comollo valgano il momentaneo 17 – 28. Dopo il timeout richiesto da Di Tommaso ci si aspetterebbe la reazione dei padroni di casa invece è ancora la truppa lancianese a “menare le danze” con una tripla in step back di super Comollo a cui fanno seguito le positive conclusioni dall’arco di Murolo e Maralossou. I liberi di quest’ultimo portano a 14 (21-35) i punti di distacco prima che Peluso dall’out di sinistra trovi ancora tre punti importanti per Vasto che però nonostante il buon momento dell’argentino Rupil, chiude il primo tempo in ritardo di 13 lunghezze (29-42) grazie alla bomba del cecchino rossonero Muffa.

Nel penultimo quarto si segna davvero pochissimo: passano infatti più di tre minuti senza canestri e con errori importanti da entrambi i lati prima che Vasto, trascinata neanche a dirlo da Raupys piazzi un parziale di 6 – 0 che la riporta fino al 35-42. Ad interrompere il lungo digiuno dell’Unibasket ci pensa capitan Munjic che trova la via del ferro quando ormai mezza frazione di gioco è già andata via. Il buon momento del furetto Balilli tiene il Lanciano sempre avanti di 9 punti ma questa volta a trascinare gli adriatici si c’è l’inedito duo Murolo- Mirone: i rossoneri non si fanno però intimidire ed a differenza dei padroni di casa trovano linfa e punti importanti dalla lunetta: il terzo quarto va in archivio con il Lanciano sempre a condurre sul 43-52.

L’ultimo mini tempo, si accende subito con il botta e risposta dall’arco tra Rupil e Muffa con Raupys che dopo aver segnato avrebbe un’altra preziosa occasione dalla lunetta, ma la sua “mano fredda” fa registrare un pesante 0/2. Vasto si rifa’ ancora pericolosa lontano dal pitturato con Peluso, ma sul nuovo possesso è Munjic a rispondere prontamente presente mantenendo l’Unibasket in vantaggio 61 a 50. Comollo dalla lunetta è una certezza e sul 52-60 a dare una bella sferzata alla gara ci pensa il volto nuovo di Nikola Lakic che con due triple mortifica definitivamente ogni tentativo di riaprire la partita da parte del Vasto. A poco più di tre minuti dalla fine, il bonus raggiunto dai biancorossi ed i liberi dei vari Munjic, Comollo e Balilli lanciano i rossoneri fino al nuovo massimo vantaggio (53-70). Le ultime battute di gioco vedono gli uomini di coach Di Salvatore accelerare per tentare un impossibile recupero ma il loro forcing finale è buono solo a rendere meno pesante il divario: la contesa si conclude con l’Unibasket che espugna il Pala Bcc 78 a 71 e con i due punti in palio che prendono la via di Lanciano.

VASTO BASKET 71 UNIBASKET LANCIANO 78

Vasto Basket
Flocco, Marino, Di Tizio, Ierbs, Iezzi, Murolo 13, Rupil 19, Raupys 27, Peluso 6, Mirone 6, Marchesani. All. S. Di Salvatore

Unibasket Lanciano
Muffa 11, Kadjividi 6, Balilli 10, Cesarino, Cisse’ Hasanbegovic, Kamate, Corte, Maralossou Dabangdata 14, Munjic 13, Lakic 6, Comollo 18
All. F. Di Tommaso Ass. A. Iarlori, A. De Florio.

Progressivi: 13-20, 29-42, 43-52, 71-78

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca