L’UNIBASKET ribalta Vasto con un terzo quarto monumentale.

Il Presidente Valentinetti: "Vittoria dedicata a Claudio Corà"

[fbls]

Inizia con il piede giusto il cammino del Lanciano nella fase ad orologio del campionato di serie C Gold Nazionale 2021-2022: i rossoneri si sono imposti sul parquet del Palazzetto dello Sport superando il Vasto Basket con il risultato di 78 a 67.

Un successo importante che riporta tanta energia positiva al gruppo rossonero, reduce da due sconfitte consecutive, ma che soprattutto testimonia la grandissima grinta e qualità sia morale che tecnica di un gruppo che oggi, dopo un primo tempo non bello e chiuso in ritardo di 15 lunghezze è rientrato dagli spogliatoi con gli “occhi della tigre” e grazie ad uno straordinario forcing sia fisico che mentale ha letteralmente ribaltato il Vasto, infliggendo agli ospiti un pesantissimo parziale di 25 a 0 rivelatosi poi fondamentale per l’inerzia e le sorti della gara.

Ottima è stata la reazione di tutto il roster che sospinto dai 19 punti di Lakic e dai 14 di Comollo e Maralossou Dabangdata ha portato a casa due punti che per come era iniziata la gara sembravano essere difficili da conquistare. L’Unibasket tornerà ora in campo domenica 3 aprile ad Isernia in casa della New Fortitudo.

Questa la cronaca della gara:

Dopo il minuto di raccoglimento in ricordo di coach Claudio Cora, prematuramente scomparso in settimana si parte: Di Tommaso disegna l’Unibasket con Balilli, Maralossou Dabangdata, Comollo, Lakic e Munjic mentre Di Salvatore opta per Murolo, Peluso, Rupil, Raupys e Mirone. I rossoneri partono meglio e grazie ad 8 punti di capitan Munjic e a 4 di Maralossou Dabangdata si portano sul 12-7 costringendo gli ospiti al primo timeout. Vasto però si riorganizza in fretta e sulla spinta di Raupys e Murolo passa a condurre sul 12-20. La tripla di Rupil segna il +11 adriatico (12-24) con i primi punti di Kadjividi che mandano in archivio il primo quarto sul 14-23.

Nel secondo quarto l’Unibasket approccia ancora bene la partenza e grazie a 4 punti di Muffa ed al canestro di Lakic si riaffaccia sul 20-23. Raupys (di alto livello la prova del lituano che mette a referto ben 31 punti) riallunga sul 27 – 29 con i frentani che restano però in scia grazie ai canestri di Muffa Lakic e Comollo. Dopo un botta e risposta firmato Lakic – Raupys, il Vasto prova a scappare con le triple di Rupil, Di Tizio e Marino che siglano il 29-43. I liberi del solito Raupys allungano a 17 le lunghezze di distacco tra Lanciano e Vasto, e la schiacciata finale di Lakic chiude il primo tempo con i biancorossi avanti 31-46.

Momento difficile per l’Unibasket ed invece grande euforia in casa vastese con gli ospiti che sentono di poter portare a casa la vittoria. Ed invece, non senza sorpresa, gli uomini di coach Di Salvatore sul più bello “spengono la luce” e complice il loro blackout, ma soprattutto per merito della grande difesa e dell’aggressività rossonera il terzo quarto si trasforma in un supplizio per Vasto ed in una straordinaria rimonta per l’Unibasket.

Il Lanciano piazza infatti un roboante parziale di 25 a 0 con cui dal 31-46 passa a condurre sul 56-46. Il mega break dei padroni di casa porta le firme di tutto il collettivo: sono infatti fondamentali la difesa aggressiva, i tanti palloni recuperati ed i punti vitali dei vari Balilli, Lakic e Maralossou Dabangdata ma una menzione particolare la merita Flavio Comollo: sono infatti suoi i cinque punti consecutivi con cui griffa il vantaggio, mandando su tutte le furie il coach ospite Di Salvatore.

Un encomiabile Raupys tiene comunque Vasto a tiro ma questa volta, ci pensano l’esperienza ed i rimbalzi catturati da Ucci a tenere i frentani sul 62-55 firmato in extremis da Di Tizio.La contesa è senza dubbio ancora aperta ma l’aria che si respira al Palazzetto dello Sport non è più quella del primo tempo e lo si capisce dalla bomba di Comollo (65-57). Vasto è ancora nelle mani di Raupys ma ogni volta che il lungo lituano prova a far riavvicinare i suoi i rossoneri sono bravi a farsi sentire: ancora il grande ex Ucci firma il 71-61 e dall’ennesimo extra possesso dell’Unibasket, l’ottimo Maralossou Dabangdata punisce la difesa ospite (73-61).

La bomba di Lakic (top scorer del Lanciano con 19 punti) chiude definitivamente la contesa, con il tabellone luminoso che recita: Unibasket Lanciano 78 Vasto Basket 67.

Unibasket Lanciano
Muffa 7, Kadjividi 4, Balilli 3, Cesarino 0, Cissè 0, Maralossou Dabangdata 14, Munjic 12, Ucci 5, Lakic 19, Comollo 14.

Allenatore coach Fabio Di Tommaso.

Assistenti Antonio Iarlori e Lorenzo Caporuscio.

Vasto Basket
Di Silvestro 0, Marino 3, Di Tizio 6, Ierbs 0, Murolo 5, Rupil 12, Raupys 31, Peluso 4, Mirone 6, Scafetta 0.

Allenatore coach Sandro Di Salvatore.

Assistenti Bruno Marzulli e Vincenzo Dipierro.

Progressivi: 14/23, 31/46, 62/55, 78/67

Arbitri Andrea Marianetta di San Giovanni Teatino (Ch) e Marzia Di Tommaso di Pescara.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca